Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

CAMPIONATO

#MessinaCrotone | Esordio casalingo contro il Crotone, giallorossi giovani ma motivati

Foto: AcrMessina - Facebook
Michele Affidato- Banner News

Qui Messina | Dopo avere conquistato la salvezza in extremis, grazie a un girone di ritorno di grande spessore con la vittoria a Bari e il pari in rimonta a Palermo, il Messina riparte con una rosa ancora più giovane, dal momento che l’età media è stata abbassata a dispetto dei tredici over sotto contratto, anche per ridurre il peso del monte ingaggi. Soltanto il 34enne Curiale e il 30enne Camilleri hanno più di 27 anni.

In estate hanno salutato i principali protagonisti della passata stagione, da Carillo al promettente Gonçalves, da Morelli a Damian, da Marginean a Rizzo, da Adorante a Piovaccari. Al sesto anno di gestione, il presidente Pietro Sciotto, che ha riconquistato due estati fa la C, ha perlomeno ottenuto maggiore supporto da Istituzioni, sponsor e tifo, come testimonia il migliaio di abbonamenti. Le garanzie sono rappresentate dal direttore sportivo Marcello Pitino, che ha già ottenuto due salvezze in C in riva allo Stretto, e dal tecnico Gaetano Auteri, che in carriera ha firmato cinque promozioni ma è reduce dall’esperienza non esaltante di Pescara.

I due, che hanno già lavorato in tandem con Leonzio, Atletico Catania, Catanzaro e Nocerina, hanno ribadito di credere fortemente in questo gruppo, che potrebbe comunque essere puntellato tra gli svincolati in caso di necessità. Il calendario d’altronde gli mette di fronte Crotone, Catanzaro e Avellino nelle prime cinque giornate. La speranza è che in questa fase del torneo le big non siano affatto collaudate e il Messina proverà quindi a sorprenderle.

Tra i pali dovrebbe esserci Daga, preferito a Lewandowski, grande protagonista due anni fa a Teramo ma discontinuo a Messina. Il polacco sembra un separato in casa come il difensore croato Celic, che potrebbe essere messo fuori lista. La retroguardia a tre potrebbe essere formata da Trasciani, Angileri e Camilleri, con Filì e Berto valide alternative. A centrocampo le certezze sono rappresentate da capitan Fofana, tra i migliori centrocampisti della categoria nel passato torneo, e Marino, che vanta già 150 gettoni in C nonostante i 23 anni. Sulle corsie tante alternative, con l’ex crotonese Fazzi che può essere determinante per le fortune del Messina 2022/23.

Konate, riscoperto esterno da Auteri, e Versienti gli altri candidati ad una maglia da titolare. In attacco Curiale, capocannoniere del girone a Catania nel 2018, Ibou Balde, fratello del più noto Keita, e Zuppel si alterneranno da centrali, con Catania, Grillo, Napoletano e Piazza opzioni sulle corsie. Contro il Crotone servirà subito un’impresa ma il Messina nella gestione Sciotto si è spesso esaltato in sfide sulla carta proibitive.

Francesco StrafaceMessinaSportiva.it


[maxbutton id="2"]
CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

CLASSIFICA SERIE C

SONDAGGIO

ALTRO IN CAMPIONATO