Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

NEWS

Martella: «Proveremo a fare il colpaccio»

Michele Affidato- Banner News

Il nuovo anno porta in dote una sfida difficile come quella contro il Milan. E’ consapevole delle difficoltà della contesa l’esterno pitagorico Bruno Martella che già in passato ha affrontato a più riprese la compagine milanese che non sembra essere così favorita come in passato anche alla luce dei recenti risultati poco esaltanti conseguiti sia con il tecnico Vincenzo Montella prima, che con Gennaro Gattuso dopo.

«Sarà una partita dura, loro non sono reduci diciamo da un periodo positivo e quindi cercheremo di provare il colpaccio fuori casa. La preparazione come tutte le settimane è stata ottima, sopratutto sotto l’aspetto tattico. Con il cambio di modulo potrò spingere di più e credo di sentirmi bene fisicamente».

Con il cambio di guida tecnica sembra essere cambiato anche il modo con il quale la squadra affronta le gare.

«Non è mai facile cambiare allenatore durante la stagione, Zenga ci ha dato serenità e nuove idee di gioco e quindi lo stiamo seguendo, come giusto che sia e questo nostro impegno penso stia emergendo dalle prestazioni mostrate in campo».

Una gara difficile, dopo Lazio e Napoli arriva il Milan, altra “grande” squadra del calcio italiano…

«Dovremo scendere in campo tenendo strette le linee, tenendo bene contro i loro calciatori più pericolosi. A Milano non è mai facile giocare, dovremo giocare come nell’ultima sfida, carichi e concentrati già ad inizio gara».

Una partenza a basso ritmo, prima di tornare a pigiare sull’acceleratore nelle ultime settimane. Bruno Martella sembra essere tornato sui suoi ritmi. Gli intoppi però sembrano spesso condizionarne il rendimento.

«Penso che tutti gli avversari affrontati in questo torneo siano difficili da contrastare. Il mister mi ha concesso serenità, libertà nelle risalite verso l’area avversaria, devo dire che mi sto trovando bene. Ci stiamo allenando bene, quando si smette di lavorare si ride e si scherza come è giusto che sia».

Un attacco temibile quello dei rossoneri, che già ad inizio stagione hanno saputo fare male alla retroguardia pitagorica.

«Loro davanti sono dotati di ottime qualità e sono imprevedibili, a centrocampo hanno altri ottimi giocatori. Sicuramente dovremo fare una partita come nella prima parte della gara contro la Lazio, dove abbiamo concesso poco e siamo stati praticamente perfetti. Noi puntiamo sempre a conquistare il massimo dei punti, ma molto della nostra salvezza passerà dalle gare casalinghe».


[maxbutton id="2"]
CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

CLASSIFICA SERIE C

SONDAGGIO

ALTRO IN NEWS