Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

NOTIZIE ROSSOBLU

#CrotoneSampdoria 1-3 I Crotone battuto ma non sconfitto

Molina illude i rossoblu ma la Sampdoria vince e passa il turno
Michele Affidato- Banner News

Cornice di pubblico eccezionale per questo turno di Coppa Italia che vede  il Crotone ospitare la Sampdoria di Quagliarella. Esordio stagionale per i blucerchiati con la novità Di Francesco in panchina.
Mister Stroppa deve rinunciare a Simy, febbricitante, cambiamenti anche in difesa dove Golemic fa il regista centrale con Cuomo e Gigliotti a fargli da spalla. Attacco affidato alla coppia Nanni Messias.
La partita comincia su ritmi altissimi con la Samp che prende subito il controllo del gioco, ma il Crotone non sembra impressionato dalla caratura degli avversari.
Al settimo il Crotone passa in vantaggio, diagonale di Barberis che trova puntuale Molina che si infila in area e batte Audero. Rossoblu in vantaggio e stadio in festa.
Ci si aspetta la reazione della Samp ma in realtà il Crotone controlla bene la partita non subendo i blucerchiati.
Al 25esimo il signor Sacchi di Macerata ordina il timeout vista la temperatura. Spazio utile per riordinare le idee soprattutto per la Samp in netta difficoltà contro un Crotone che gioca ordinato e corto senza mai rinunciare alle ripartenze.
Al 29esimo grande occasione per il Crotone con Molina che pennella un cross perfetto per Benali che di testa accarezza il palo.
Passano cinque minuti ed il Crotone sfiora di nuovo il gol, questa volta con Messias che spara dal limite e Audero si supera e respinge.
Nel momento migliore del Crotone i blucerchiati trovano la palla giusta.
Al 38esimo la Sampdoria pareggia con Caprari in dubbia posizione di fuorigioco.
Passano tre minuti e l’arbitro assegna un rigore alla Samp per un contatto in area tra Rutten e Caprari. Sul dischetto si presenta Quagliarella che insacca di potenza.
Al 45esimo la Samp sfiora il terzo gol con un bel tiro da fuori area di Jankto che si perde a lato di poco.
Sacchi assegna due minuti di recupero.
Al 47esimo mani in area della Samp ma Sacchi fa finta di non vedere.
Il primo tempo finisce così con uno Scida inbufalito contro l’arbitraggio che in più occasioni ha danneggiato i rossoblu.
Il Crotone ha impattato bene la partita, facendo vedere gioco e compattezza, non risentendo della differenza di categoria ma tenendo benissimo il campo. Tutto questo fino al 38esimo quando una decisione dubbia dell’arbitro ha cambiato il corso della gara. I rossoblu a quel punto si sono un po’ sfaldati subendo anche il secondo gol, ma nel finale hanno ritrovato la giusta grinta.
La ripresa comincia con gli stessi ventidue del primo tempo.
Al 48esimo altra occasione per il Crotone. Barberis calcia una punizione in area molto tesa, e nessuno del Crotone riesce a spingere dentro la palla che attraversa tutta la linea di porta.
Il Crotone continua a premere mettendo in difficoltà la Sampdoria.
Al 55esimo bel tiro dalla distanza di Gigliotti che Audero in tuffo devia in angolo.
Al 56esimo altra azione dubbia in area blucerchiati con una mischia terribile in cui il Crotone sfiora il gol.
La pressione del Crotone continua e i rossoblu conquistano tre calci d’angolo consecutivi.
Al 59esimo, Di Francesco fa la sua prima mossa, inserendo Maroni al posto di Caprari. Evidentemente l’allenatore Doriano ha capito il momento difficile della propria squadra.
Neanche il tempo di assestarsi in campo e la Samp segna di nuovo. Contropiede Doriano con Ramirez. Che pennella in area dove il nuovo entrato Maroni deve solo spingere la palla in rete.
Stroppa inserisce Mustacchio per Rutten.
Al 64esimo Cordaz si supera nel fermare Maroni che aveva la palla buona per il quarto gol.
Al 66esimo mister Stroppa gioca la carta Zak al posto di Barberis. Crotone a trazione anteriore con tre attaccanti in campo.
Al 70esimo nuovo cambio per la Samp con Ekdal che entra al posto di Ramirez.
Altro timeout assegnato da Sacchi, questa volta è il Crotone che deve riordinare le idee per cercare di raddrizzare una partita che sembra ormai segnata.
Il Crotone sembra ormai rassegnato e la Samp ha modo di mettere in luce le proprie qualità di palleggio.
All’81esimo ultimo cambio per il Crotone con Zanellato che esce tra gli applausi, al suo posto Gomelt.
Passa un minuto e un’altra giocata di Messias suscita l’applauso dello Scida. L’attaccante rossoblu si libera al limite dell’area e fa partire un tiro a giro che sfiora l’incrocio.
Ultima sostituzione per la Samp che all’85esimo sostituisce Linetty con Gabbiadini.
Al 90esimo palla gol per Nanni che perde l’attimo davanti ad Audero e poi incespica sulla palla. Un vero peccato per questa occasione mancata che magari non avrebbe cambiato la partita ma avrebbe reso più giusto il risultato.
Sacchi assegna sei minuti di recupero.
Il Crotone continua a premere con una grinta ammirevole, conquistando anche due calci d’angolo ma senza riuscire a creare occasioni da gol.
La partita finisce così con il Crotone che esce tra gli applausi, battuto ma non sconfitto da una Sampdoria che è stata cinica e forse anche aiutata.
I rossoblu hanno fatto vedere tutta la propria qualità mettendo in seria difficoltà gli avversari e cancellando la differenza di categoria.
Il dato più importante è che il Crotone deve tornare sul mercato: serve un vice Simy e anche urgentemente.

Giatur

Tabellino:

Crotone 3-5-2: Cordaz, Cuomo, Golemic, Gigliotti, Rutten, Benali, Barberis, Zanellato, Molina, Messias, Nanni.

Sampdoria 4-3-3: Audero, Berenszynski, Murillo, Colley, Jankto, Linetty, Vieira, Murru, Caprari,. Quagliarella, Ramirez.

Ammoniti: Benali 31’ (C); Jankto (S) 56’; Berenzyski (S) 65’;

Marcatori: Molina (C) 7’; Caprari (S) 38’; Quagliarella (S) 41’; Maroni (S) 60’.

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Anti incendio – Laterale

Trony Laterale – Scad. 29/09/2022

Io bimbo – Laterale/Smartphone
Michele Affidato – Banner laterale
Poerio Centro Revisioni – Laterale
Catrol

ALTRO IN NOTIZIE ROSSOBLU