Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

CAMPIONATO

#CrotoneJuveStabia 2-0 I Il Crotone scardina il bunker campano

I rossoblu dominano la gara ma i gol arrivano solo nel recupero. Mustacchio e Benali stendono la Juve Stabia
Crotone - Juve Stabia 2-0
Michele Affidato- Banner News

Primo turno infrasettimanale della stagione e allo Scida va in onda una grande classica: Crotone Juve Stabia. Due acerrime avversarie che anche stasera si daranno battaglia.
Mister Stroppa conferma nove undicesimi della solita squadra, uniche novità Mustacchio dal primo minuto, con Molina che torna a sinistra, e la sorpresa Maxi Lopez, al posto di Simy, a fare coppia con il rientrante Messias.
Squadre schierate a specchio con mister Caserta che si affida a Rossi e Forte in attacco, con i due ex Addae e Izco in mediana.

Copione della partita chiaro fin dalle prime battute: Crotone che fa gioco, Juve Stabia tutta chiusa e pronta al contropiede.
Al quinto rossoblu vicino al gol, con Barberis che recupera una palla al limite dell’aria e pallone che finisce fuori di un soffio. Il Crotone continua a premere e un minuto dopo si avvicina di nuovo al vantaggio con Troest che anticipa Messias di un soffio.
Il Crotone ci mette tanta qualità ed esprime un gioco fluido e lineare, anche se manca l’ultimo passaggio in un a difesa, quella campana, che assomiglia tanto ad un bunker della seconda guerra mondiale.
I rossoblu continuano a premere e nel primo quarto d’ora conquistano quattro calci d’angolo, ma senza creare occasioni da gol.

La Juve Stabia mette in campo grinta e tanti falli
Al 23esimo occasionissima per il Crotone: Messias semina il panico in area avversaria, il tiro del brasiliano viene respinto da Russo, la palla finisce sui piedi di Maxi Lopez che, a porta spalancata non riesce a trovare il guizzo giusto.
All’ennesimo fallo campano il signor Baroni caccia il primo cartellino ai danni di Rossi.

Passa un minuto ed è di nuovo Messias che crea un altro pericolo con Vitiello che riesce ad anticipare gli attaccanti rossoblu.
Al 28esimo altra magnifica azione del Crotone che tutto ad un tocco arriva in area avversaria, ma il diagonale di Mustacchio si perde nel nulla.
Passa un minuto e Russo è chiamato al grande intervento su un gran tiro di Barberis dai trenta metri.

Il tempo scorre e il Crotone non riesce a sbloccare la partita nonostante la mole di gioco messa in campo.
Al 38esimo altra grande occasione per il Crotone con Barberis che si ritrova solo davanti a Russo, ma il tiro viene respinto, la palla torna sui piedi del mediano rossoblu che prova a metterla in mezzo ma la difesa stabiese libera spazzando l’area.
Il primo tempo termina così con il Crotone che torna negli spogliatoi con tanti rammarico viste le occasioni create ed il gioco espresso. I rossoblu soffrono del “mal di gol”, ed ora Stroppa dovrà trovare un modo per scardinare i bunker giallonero. I numeri d’altronde parlano chiaro, nei primi 45 minuti il Crotone ha avuto il 65% di possesso palla, sei calci d’angolo contro nessuno battuto dai campani, sette tiri in porta contro nessuno dei gialloneri.

Sembra un’altra partita maledetta per i rossoblu, di quelle in cui la palla non sembra voler entrare.
La Juve Stabia ha fatto la sua partita, chiusa in difesa con il classico “palla lunga e pedalare”, un catenaccio che finora ha dato i suoi frutti.
La ripresa comincia senza cambi e quindi con gli stessi ventidue del primo tempo.

È cambiato solo il campo, ma il copione della partita è sempre lo stesso: Crotone a fare gioco e Juve Stabia chiusa a difendersi con tutti gli undici uomini.
Al 57esimo, Stroppa prova a mischiare le carte e inserisce Crociata per Zanellato, per cercare di dare un po’ più di fantasia al gioco dei rossoblu.

Se qualcuno pensava di averle viste tutte, oggi allo Scida è rimasto sorpreso. Al 60esimo, infatti, Russo, il portiere campano, cade a terra preda dei crampi. È singolare vedere il numero uno di una squadra con problemi di questo tipo, ma tant’è!
Al 63esimo, Crociata con un bel tiro da fuori area prende il palo pieno.

Caserta corre ai ripari era un doppio cambio: sostituisce il portiere Russo, infortunato, al suo posto Branduani, e l’attaccante Rossi con Cisse.
La Juve Stabia si affaccia per la prima volta in area rossoblu con un cross di Melara che rischia di entrare in porta.
Stroppa leva Maxi Lopez e inserisce Simy.

Al 74esimo Branduani si supera per deviare un bel colpo di testa di Messias.
È un vero assedio, ma il Crotone non passa.

Terza sostituzione per la Juve Stabia con Elia che prende il posto di Carlini.
Anche Stroppa si gioca la sua terza carta con Mazzotta al posto di Molina.
Altro miracolo di Branduani su Messias al 79esimo.
È inutile la palla non vuole entrare. All’85esimo bellissimo scambio Mazzotta Crociata con il terzino rossoblu che la mette tesa al centro, sulla palla arriva Benali che a un metro dalla porta la mette fuori.
Il signor Baroni assegna 9 minuti di recupero.

E al 91esimo ecco il gol del Crotone che con Mustacchio raccoglie una palla in area e batte Branduani.

Palla al centro e raddoppio del Crotone con Benali che sfrutta una corta respinta di Branduani e insacca il raddoppio mettendo in cassaforte il risultato.
Il Crotone si mette in controllo della paretita gestendo la palla con qualità e precisione.

Al 98esimo Simy sfiora il terzo gol con un bel contropiede ma il tiro del nigeriano si perde a lato.
La partita finisce così con il Crotone meritatamente vittorioso, ma i tre punti sono arrivati con troppa fatica contro una Juve Stabia che non ha mai tirato in porta.

Premio partita a mister Stroppa che con i cambi ha dato quel qualcosa in più alla squadra, quel briciolo di fantasia e di dinamismo che ha concesso ai rossoblu di scardinare il bunker campano.
I numeri a fine partita sono impietosi, 70 % di possesso palla per il Crotone. Quindi calci d’angolo a zero, 17 tiri contro quattro, di cui nessuno nello specchio. Un vero e proprio dominio rossoblu.
Ora testa al Pescara (sconfitto contro il Cittadella) nell’anticipo di venerdì prossimo.

Giatur

Tabellino Gara:

Crotone (3-5-2): Cordaz, Golemic, Marrone, Gigliotti, Mustacchio, Benali, Barberis, Zanellato (Crociata 57’), Molina (Mazzotta 78’), Maxi Lopez (Simy 68’), Messias.

Juve Stabia (3-5-2): Russo (Branduani 64’), Vitiello, Mezavilla, Troest, Melara, Izco, Addae, Carlini (Elia 76’), Germoni, Rossi (Cisse), Forte.

Ammoniti: Rossi (C) 24’; Marrone (K) 57’; Branduani (C) 83’; Gigliotti (K) 87’; Elia (C) 88’; Mustacchio (K) 91’

Marcatori: Mustacchio 91’; Benali 94’


[maxbutton id="2"]
CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

CLASSIFICA SERIE C

SONDAGGIO

ALTRO IN CAMPIONATO