Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

CAMPIONATO

#CrotoneBenevento 1-0 | Impresa rossoblu, in dieci abbattono il Benevento

Simy risolve una partita all’insegna della sofferenza. Benali espulso al 36′
Michele Affidato- Banner News

Grande sfida allo Scida tra le due migliori formazioni del momento. Il Crotone ospita il Benevento. Le due squadre hanno obiettivi diversi, i campani sono in corsa per i playoff, i pitagorici vogliono consolidare la distanza dalla zona playout.
Mister Stroppa inserisce due novità rispetto alla squadra che ha trionfato a Venezia: Spolli recupera il suo posto al centro della difesa con Vaisanen che si sposta sul centrosinistra e Marchizza che torna in panchina. In avanti Pettinari si ferma per un problema all’addutttore, al suo posto Machach.
Mister Bucchi risponde con Gyamfi al posto di Improta.
Le due squadre entrano in campo per vincere la partita e sin dai primi minuti il ritmo è altissimo.
Al settimo Vaisanen viene colpito in volto da una pallonata. Il finlandese si fa prima curare e prova a rientrare, ma dopo pochi minuti chiede il cambio. Al decimo entra Marchizza al suo posto. Mister Stroppa è stato, in tal modo, costretto a fare la sua prima sostituzione dopo pochissimi minuti.
Il Benevento preme più del Crotone che si difende con un po’ di affanno. Letizia, Tello e Coda provano a impensierire Cordaz.
Dopo il tentativo di Coda il Crotone si risveglia e comincia a macinare gioco.
Dopo 25 minuti è comprensibile a tutti lo stato di forma delle due squadre che si affrontano a viso aperto e senza alcun timore reverenziale.
Al 29esimo gran bell’azione del Crotone che con scambi di prima parte dalla propria trequarti e porta Sampirisi in aria per poter calciare, ma il tiro del laterale rossoblu finisce addosso a Montipò.
In sei minuti il signor Sacchi cambia la partita ammonendo due volte Benali con conseguente espulsione. Ma mentre sul primo fallo non c’è nulla da dire sul secondo il giudizio del fischietto di Macerata appare troppo severo. Dal 36esimo il Crotone è costretto a giocare in dieci.
Il Crotone è in bambola. Al 40esimo Molina perde una brutta palla sulla propria trequarti, la sfera arriva a Coda che per fortuna del Crotone spara alto.
L’arbitro assegna due minuti di recupero, in cui il Crotone batte due calci d’angolo consecutivi.
Il primo tempo termina così e ora Stroppa avrà il tempo di riorganizzare la squadra che dopo l’espulsione di Benali appare spaesata.
Il Crotone entra in campo con un piglio diverso e già al secondo minuto ha un a buona palla con Machach che al momento del tiro scivola e la palla viene deviata in calcio d’angolo. Sul corner Simy impatta con il suo piatto e porta in vantaggio i rossoblu.
Il Benevento non ci sta e comincia a premere arrivando due volte al tiro con Armenteros e Coda, la cui conclusione viene bloccata a terra da Cordaz.
Al 56esimo Coda recupera una palla in aria e batte Cordaz, ma l’arbitro Sacchi annulla per fuorigioco.
Mister Bucchi fa la sua prima mossa inserendo Vokic al posto di Ricci.
La pressione del Benevento aumenta sempre di più, il Crotone soffre e l’assenza di un uomo comincia a farsi sentire. Stroppa corre ai ripari inserendo al 65esimo Firenze al posto di Machach.
La dinamica della partita non cambia, il Benevento attacca facendo girare la palla e cambio spesso gioco per cercare di sfruttare l’uomo in più e Armenteros appare l’uomo più pericoloso dei campani.
Bucchi prova la carta Buonaiuto al posto di Tello cercando più spinta offensiva per la sua squadra.
Dopo un paio di azioni di alleggerimento da parte del Crotone, il Benevento ha la palla buona per pareggiare. Bandinelli sfonda a sinistra e tira, Cordaz respinge, la palla finisce sui piedi di Coda che però si fa rimpallare il tiro da Molina, forse il migliore in campo dei rossoblu E proprio dai suoi piedi parte una delle azioni più pericolose della partita. Molina sfonda a sinistra, palla a Zanellato che trova Firenze in area, il numero 7 rossoblu prova a piazzare la palla all’angolino ma la mira è sbagliata di un soffio.
Il Benevento comincia a essere impreciso e le ripartenze del Crotone sono sempre più pericolose come al 76esimo quando Firenze lancia Simy che entra in aria e cerca il triangolo con il compagno di squadra, venendo anticipato di un soffio.
Terza sostituzione per il Benevento che manda in campo Insigne al posto di Armenteros.
Ultima sostituzione anche per il Crotone con Milic che prende il posto di Sampirisi, preda dei crampi.
La partita diventa confusa ma non meno bella, la mancanza di lucidità viene sostituita da una fortissima intensità da parte di entrambe le squadre.
Sacchi assegna cinque minuti di recupero tra le proteste di tutto lo stadio.
E al primo minuto brivido in area rossoblu. Letizia pennella un bel cross a girare e tre teste del Benevento non riescono a mettere la palla in rete.
Dopo cinque minuti di sofferenza l’arbitro Sacchi fischia la fine della partita con i giocatori del Crotone che cadono in terra stremati ma felici. Un risultato che porta il Crotone a quota 40 punti ad un solo punto dalla matematica salvezza, anche se ormai potremmo dire che l’obiettivo è raggiunto.
Una vittoria ottenuta contro un bel Benevento, giocando per un’ora in dieci. Una prova magistrale di compattezza e di forza. Ora testa allo Spezia che sabato ci aspetta al Picco.

Giatur

Tabellino:
Crotone (3-5-2): Cordaz, Curado, Spolli, Vaisanen (Marchizza 10’), Sampirisi (Milic 83’), Benali, Barberis, Zanellato, Molina, Machach (Firenze 65’), Simy.
All. Giovanni Stroppa
Benevento (4-3-1-2): Montipò, Gyamfi, Volta, Caldirola, Letizia, Tello (Buonaiuto 68’), Bandinelli, Viola, Ricci (Vokic 57’), Armenteros, Coda.
All. Christian Bucci
Ammoniti: Benali (C) 30’; Coda (B) 32’; Benali (C) 36’; Caladirola (B) 54’, Simy (C) 84’, Viola (B) 84’,
Espulsi:Benali (C) 36’
Marcatori: Simy (C) 47’


[maxbutton id="2"]
CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

CLASSIFICA SERIE C

SONDAGGIO

ALTRO IN CAMPIONATO