Seguici sui social
Crotoneok –  header skin

Coppa Italia

#CrotoneArezzo 4-3 | Il Crotone supera un indomito Arezzo

Partita difficile per i rossoblu ma Zak regala il turno al Crotone e domenica arriva la Samp
Simet News – Scad. 30/10/2019

Esordio stagionale per il Crotone che in Coppa Italia affronta l’Arezzo. È una calda serata di agosto ed i rossoblu si presentano con la formazione titolare. Stroppa vuole cominciare bene la stagione e conquistare il turno che porterebbe gli squali ad affrontare la Sampdoria, nuovamente allo Scida, vista l’indisponibilità del Ferraris.

Il caldo è veramente tanto ma non ha tenuto lontani i tifosi del Crotone. Sono ben 4384 i tifosi allo stadio.

Mister Stroppa riparte da quel 3-5-2 che nel girone di ritorno dello scorso campionato ha esaltato critica e tifosi. E non solo il modulo è confermato, ma l’ossatura della squadra è rimasta la stessa con capitan Cordaz in porta, Spolli centrale con Golemic e Bellodi ai suoi fianchi. Confermata la mediana di qualità con Barberis in cabina di regia e Benali e Zanellato a fare da incursori, mentre sulle fasce da una parte Molina e dall’altra il nuovo acquisto Rutten. Attacco sulle spalle di Simy con il giovane Messias a supporto.
L’Arezzo di mister Di Donato si schiera con il 4-3-3, una formazione che la dice lunga sull’atteggiamento per nulla remissivo che i toscani vorranno tenere nel corso della gara.

Non passa nemmeno un minuto dal fischio d’inizio e il Crotone passa in vantaggio con un bel diagonale di Barbesi che batte l’incolpevole Pissardo.
Il Crotone continua a tenere il pallino del gioco e dopo sei minuti raddoppia. Bello scambio al limite dell’aria, palla sul piede destro di Simy che la piazza a giro sul secondo palo dove il portiere toscano non può arrivare.
L’Arezzo prova una sortita in avanti e conquista il suo secondo angolo. Sul corner Borghini anticipa Spolli e batte Cordaz accorciando le distanze.

L’Arezzo ci crede e preme conquistando un terzo calcio d’angolo sui cui sviluppi Foglia da fuori area impegna Cordaz.
Dopo 15 minuti tutto si può dire tranne che sia una partita noiosa.

Al 16esimo incursione in area rossoblu di Cheddira che dopo aver perso palla cade a terra e il signor Pezzuto di Lecce assegna il penalty, decisione molto discutibile, ammonendo Bellodi, che invece era intervenuto nettamente sulla palla. Sul dischetto si presenta Belloni che insacca pareggiando il conto dei gol.
Forse il Crotone paga un rilassamento mentale dopo i primi due gol.

Tutti si aspettano la reazione rossoblu ma è l’Arezzo che continua a premere e al 23esimo passa in vantaggio con Zini.
Scossa del Crotone che al 27esimo con Molina sfiora il gol con un bel diagonale che deviato sfiora il palo alla sinistra di Pissardo. Al 30esimo altra palla gol del Crotone. Calcio di punizione di Barbesi dalla trequarti, in area lisciano tutti e Pissardo in tuffo allontana. I rossoblu hanno finalmente reagito e ripreso il controllo della partita con l’Arezzo che non riesce a superare più la propria trequarti. E la pressione pitagorica genera il terzo gol con Golemic che trafigge la porta toscana.

La partita è piacevole e tutto sembra tranne una gara di metà estate visti i ritmi in campo. I rossoblu mettono in campo tutta la qualità che possiedono e i toscani rispondono con tanta grinta, agevolati anche da alcune scelte arbitrali discutibili.
Il primo tempo termina così con le squadre che entrano negli spogliatoi con un 3 a 3 che non racconta appieno la partita. Il Crotone ha avuto un pausa dopo il secondo vantaggio un po’ troppo lunga e l’Arezzo è stato bravo ad approfittarne. Rossoblu in chiaro scuro con alcuni giocatori in ritardo di formazione. Spolli, Bellodi, Rutten e Zanellato appaiono infatti affaticati.

Ora bisognerà capire se le due squadre reggeranno i ritmi del primo tempo.
La ripresa comincia con gli stessi ventidue del primo tempo.
Nuovo calcio d’angolo per l’Arezzo e nuovo brivido per il Crotone con Foglia che di testa sfiora l’angolo opposto.

La partita segue sempre lo stesso schema con il Crotone che fa gioco e l’Arezzo che riparte in contropiede.
Prima sostituzione per l’Arezzo con Caso che entra al posto di Rolando. Risponde due minuti dopo Stroppa inserendo Mustacchio al posto di Rutten.

I rossoblu tentano sempre di fare la partita, ma non riescono mai a creare occasioni da gol, l’Arezzo si difende con tutta la squadra e sempre in modo ordinato.
Di Donato inserisce Volpicelli per Zini.

Al 63esimo bel cross di Mustacchio per Simy che però colpisce male e manda alta la palla. Risponde subito l’Arezzo con Volpicelli che sfiora il palo con un bel diagonale. La partita si accende e questa volta è di nuovo Simy, sempre imbeccato da Mustacchio, a sfiorare il gol, ma il tiro di prima termina nuovamente alto. È sempre dai piedi di Mustacchio che partono i pericoli rossoblu, questa volta è Molina a provare il diagonale a colpo sicuro ma Borghini respinge.

Al 69esimo mister Stroppa gioca la carta Zak al posto di Messias e immediatamente dopo è costretto alla terza sostituzione inserendo Gigliotti al posto dell’infortunato Spolli, con Golemic che si schiera regista difensivo e il nuovo entrato sul centrosinistra.
Il Crotone continua a premere e da una mischia in area toscana esce la palla buona per Zak che liscia clamorosamente.
Al 73esimo è Benali a provarci da fuori area ma la palla si perde a lato.

Al 74esimo il Crotone torna in vantaggio, lancio di Benali per Molina che pennella un cross perfetto con Zak che deve solo spingere la palla in porta.
Passa un minuto e Pissardo si supera per bloccare un diagonale a giro di Simy che meritava la doppietta personale. Al 78esimo altra palla gol con Molina che crossa per Zak, l’attaccante stoppa ma spara alto sopra la traversa.
Ultima sostituzione per l’Arezzo, con Di Donato che inserisce Mesina al posto di Belloni.

La partita perde un po’ ritmo anche se l’Arezzo ce la mette tutta per trovare il gol del pareggio.

L’arbitro Pezzuto assegna 5 minuti di recupero in cui non succede proprio nulla se non un dribbling di Cordaz in area che mette i brividi ai tifosi rossoblu.
Termina così l’esordio stagionale del Crotone che conquista il turno di Coppa Italia e domenica prossima attenderà la Sampdoria allo Scida.

Buona partita dei rossoblu se si escludono quei venti minuti di blackout del primo tempo che sono costati tre gol. Benali e Molina in grande spolvero e già in forma campionato.

Giatur

Tabellino Gara:

Crotone (3-5-2): Cordaz; Bellodi; Spolli (Gigliotti 69’); Golemic; Rutten (Mustacchio 54’); Benali; Barberis; Zanellato; Molina; Messias (Zak 69’); Simy.

Arezzo (4-3-3): Pissardo; Borghini; Basit; Belloni (Messina 83’); Foglia; Zini (Volpicelli 60’); Luciani; Masetti; Rolando (Caso 52’); Baldan; Cheddira.

Marcatori: Barberis (C) 1’; Simy (C) 7’; Borghini (A) 10’; Belloni (A) 17’; Zini (A) 25; Golemic (C) 35’; Zak (C) 74’;

Ammoniti: Bellodi (C); Rutten (C); Rolando (A); Benali (C) 79’; Luciani (A) 82’; Volpicelli 95’.

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

Terminal Cafe – banner laterale – scad. 30/11/19
Iprogec – IAP – Laterale
Mc Donald’s Gran Event- Laterale

Mercatino dell’usato
Bar moka – Laterale

SONDAGGIO

#PescaraCrotone 0-3 | Vota il migliore in campo
VOTA
Blobb Gelateria 300×270
Simet Laterale – Scad. 30/10/2019
Poerio – Officina
Tim Paparo
Michele Affidato nuovo
Catrol

ALTRO IN Coppa Italia

Oggi, 15:00
Cittadella 0 Cosenza 0
Oggi, 15:00
Pisa 0 Crotone 0
Oggi, 15:00
Pescara 0 Spezia 0
Oggi, 15:00
Benevento 0 Perugia 0
Oggi, 15:00
Frosinone 0 Livorno 0
Oggi, 15:00
Juve Stabia 0 Pordenone 0
Oggi, 15:00
Venezia 0 Salernitana 0
Oggi, 15:00
Virtus Entella 0 Trapani 0
Oggi, 15:00
Empoli 0 Cremonese 0
Oggi, 15:00
Chievo 0 Ascoli 0
26/10/2019 15:00
Pescara 0 Benevento 0
26/10/2019 15:00
Livorno 0 Pisa 0
26/10/2019 15:00
Pordenone 0 Cittadella 0
26/10/2019 15:00
Salernitana 0 Perugia 0
26/10/2019 15:00
Spezia 0 Juve Stabia 0
26/10/2019 15:00
Trapani 0 Empoli 0
26/10/2019 15:00
Cosenza 0 Chievo 0
26/10/2019 15:00
Ascoli 0 Virtus Entella 0
26/10/2019 15:00
Cremonese 0 Frosinone 0
26/10/2019 15:00
Crotone 0 Venezia 0