Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

CAMPIONATO

Qui Crotone | Rossoblu con due risultati su tre a disposizione

I rossoblu puntano ai tre punti contro i lagunari per aumentare le speranze salvezza
Michele Affidato- Banner News

Tutto quello che è stato fatto fino ad oggi, è cancellato. Da questo momento contano solo queste ultime quattro partite, di cui, quella di oggi a Venezia, assume valore estremo. Quattro partite e tre settimane alla fine del campionato ed un solo punto di distacco dalla zona playout.

Da questo momento e per i prossimi ventuno giorni non sono consentiti passi falsi ne distrazioni. La salvezza del Crotone passa dai piedi e dalla testa dei suoi giocatori, senza bisogno di tenere “l’orecchio sulla radiolina”, come si faceva un tempo, a seguire ciò che succede negli altri campi. Ci è bastata la scorsa giornata, quella in cui i rossoblu hanno riposato, e le attenzioni erano tutte rivolte al Del Duca di Ascoli e allo Zaccheria di Foggia.

Il Crotone ha passato le “forche caudine” della giornata di riposo senza perdere posizioni e rilanciandosi nel discorso salvezza. Ora però i prossimi passi vanno fatti dai rossoblu a cominciare da oggi contro il Venezia. Paradossalmente il Crotone ha due risultati su tre, ma una vittoria consentirebbe ai rossoblu di ipotecare la salvezza. L’obiettivo rimane quota 40 punti, al Crotone servono, quindi, sei punti, e conquistarne tre oggi significherebbe poter già mercoledì allo Scida, contro il Benevento, poter festeggiare la salvezza. Ma ora non è il momento di fare calcoli, ma solo di vincere magari anche senza convincere. Per la partita di oggi, mister Stroppa deve rinunciare oltre allo squalificato Golemic e all’infortunato Nalini, anche a Spolli che non sarà della gara almeno dal primo minuto.

L’argentino è rientrato da poco da un infortunio e non si è ancora del tutto ripreso e visto le tre partite in otto giorni (Venezia oggi, Benevento allo Scida mercoledì e sabato 4 maggio in trasferta contro lo Spezia), mister Stroppa ha deciso di utilizzarlo con prudenza per evitare di rischiarlo in questa fine di campionato. Senza Spolli e Golemic, la maglia da titolare sarà affidata a Marchizza, che completaerà il reparto difensivo con Curado, a destra, e Vaisanen al centro. Invariata il resto della formazione. Con Barberis a fare da regista basso a centrocampo e Benali e Rohden utilizzati come guastatori. Sulle due fasce si va verso la conferma di Sampirisi, a destra, e Firenze, a sinistra. In attacco l’allenatore rossoblu punterà nuovamente sulla coppia formata da Simy e Pettinari, con Machach che scalpita per ritrovare un posto nell’undici di partenza. Il Venezia sarà un avversario ostico, di quelli mal digeriti dal Crotone.

I lagunari infatti sanno chiudersi e ripartire in contropiede, anche se oggi la partita dovrebbero farla proprio loro. Ma il Crotone non ha nel suo DNA l’attendismo e quindi ci aspettiamo il solito Crotone, magari con un po’ più di cinismo e lucidità in avanti.

Giatur


[maxbutton id="2"]
CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

CLASSIFICA SERIE C

SONDAGGIO

ALTRO IN CAMPIONATO