Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

CALCIO

Il Crotone espugna Marassi e tiene vivo il sogno

Michele Affidato- Banner News

Il Crotone si presenta a Marassi con la voglia di fare il miracolo. Mister Nicola punta sui suoi uomini senza però rinunciare alla sorpresa: sulla sinistra del fronte d’attacco l’allenatore rossoblu rinuncia a Stoian e unta su Nalini che molto bene ha fatto a Torino. Per il resto scelte annunciate con Barberis preferito a Capezzi e Trotta scelto come spalla di Falcinelli. La Samp risponde con il 4-3-1-2  con Puggioni in porta al posto di Viviano che non ce la fa e non va nemmeno in panchina, Dodoò in campo e Bruno Fernandes scelto come ispiratore dell’attacco blucerchiato formato da Scick e Quagliarella, visto il lungo infortunio di Muriel. Il grane ex, Ante Budimir va in panchina.

La partita parte veloce e le squadre giocano aperte. Il Crotone prende campo e gestisce il pallone anche se la Samp non rinuncia alle ripartenze. Dopo un tiro di Falcinelli, parato da Puggioni, Ed uno di Quagliarella, Cordaz blocca sotto la traversa, arriva il primo vero brivido, targato Crotone, con Fal inselli che su assist di Nalini la piazza da fuori area, ma Puggioni respinge.

Al ventesimo la Samp passa. Quagliarella per Scick che supera in pallonetto Ferrari e si presenta davanti a Cordaz che non può nulla sul sinistro dell’attaccante doriano.

Il Crotone accusa il colpo e ha qualche minuto di sbandamento. Tant’è che al 26esimo Praet colpisce la traversa con un tiro da fuori area. Il brivido risveglia i rossoblu che ricominciano a fare gioco chiudendo la Samp nella propria metà campo. Dopo un calcio d’angolo, grande tiro di Martella da venticinque metri che Puggioni riesce a deviare in angolo. Sul corner Rosi ha la palla buona ma grazia POuggioni tirandogli addosso. In 4 minuti il Crotone batte cinque calci d’angolo, un segnale preciso della pressione dei rossoblu. I rossoblu tirano un po’ il fiato e la Samp tira un sospiro di sollievo cercando di gestire palla senza rischiare altro. Rizzoli. Dopo un minuto di recupero manda tutti negli spogliatoi.

Squadre invariate nella ripresa, così come invariato è il copione della partita. Il Crotone ricomincia a premere ma si espone al contropiede blucerchiato. E dopo nove minuti Quagliarella avrebbe la palla buona, ma dalla trequarti a porta libera e Cordaz fuori porta, spreca miseramente mettendo la palla al lato. Al 59esimo Nicola mette in campo Stoian al posto di Rohden con Nalini che si sposta sulla sua fascia prediletta. La pressione del Crotone aumenta ma la Samp si difende bene e le percussioni rossoblu si fermano contro la difesa blucerchiata. Al 67esimo Falcinelli pareggia, sfruttando una palla rimessa in area da Trotta. Per l’ex Sassuolo è il dodicesimo centro in campionato.

Ma il pareggio non basta al Crotone e la squadra di Nicola non si accontenta ma anzi si butta avanti. Al 75esimo Simy entra in campo al posto di Trotta. E la pressione del Crotone aumenta, anche se la Samp prova ad alzare la difesa per respirar un po’. All’80esimo il Crotone passa in vantaggio, palla a Falcinelli che guarda in area e crossa per Simy (secondo gol consecutivo per il nigeriano) che al volo insacca. Gol e vantaggio rossoblu, che così pareggia il risultato di San Siro dove l’Empoli ha fatto l’impresa.

Gli ultimi dieci minuti si svolgono sotto il segno della Samp, ma senza che il Crotone corra seri rischi.

Dopo 5 minuti di recupero Rizzoli fischia la fine ed il Crotone porta a casa il quarto risultato utile consecutivo ed una vittoria che tiene accesso il sogno salvezza.

Giatur

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Anti incendio – Laterale

Trony Laterale – Scad. 09/10/2022

Io bimbo – Laterale/Smartphone
Michele Affidato – Banner laterale
Poerio Centro Revisioni – Laterale
Catrol

ALTRO IN CALCIO