Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

NEWS

Il futuro dei Sanniti passa dalla gara dell’Ezio Scida

Michele Affidato- Banner News

 L’impatto con la massima serie non è stato facile per il Benevento. La compagine giallorossa ha steccato le prime cinque partite, anche se l’inizio non è stato male con le ottime prestazioni mostrate contro Sampdoria, Torino e Bologna. A Marassi un errore di Cataldi ha permesso a Quagliarella di segnare il 2-1, mentre nel doppio confronto casalingo contro granata e rossoblu soltanto la sfortuna non ha permesso ai giallorossi di ottenere punti. A Napoli è arrivata una vera e propria debacle con un netto 6-0 da parte dei partenopei e ieri, contro la Roma al Vigorito, è giunta un’altra roboante sconfitta per 4-0. Dieci reti subite in due incontri: un passivo pesante per una squadra che soltanto due anni fa militata nel campionato di serie C.

La squadra è stata rivoluzionata negli ultimi giorni di mercato con gli arrivi di Memushaj, Armenteros, Iemmello, Parigini, Lombardi, Lazaar e Antei. Troppo poco il tempo a disposizione di Baroni per amalgamare la squadra nel migliore dei modi. In queste prime gare di campionato il tecnico ha sempre utilizzato il 4-4-2, con la formazione tipo che dovrebbe essere composta da Belec in porta e il pacchetto arretrato formato da Venuti, Gravillon, Antei e Letizia. A centrocampo Ciciretti, Cataldi, Memushaj e D’Alessandro con la coppia d’attacco composta da Coda e Iemmello. Usiamo il condizionale perché purtroppo non è stato possibile vedere all’opera quest’undici a causa degli infortuni: a saltare gli ultimi incontri sono stati elementi molto importanti come Costa, Antei, D’Alessandro e Ciciretti. Quattro perni che hanno mandato in crisi anche la difesa, costringendo Baroni a inserire Venuti (un terzino) al fianco di Lucioni in occasione della sfida contro la Roma. Per il match di Crotone potrebbero recuperare Costa, anche se allo stato attuale sono in forte dubbio.

E’ una sfida particolare per la piazza sannita, memore delle infuocate sfide play off che hanno visto più volte queste due squadre affrontarsi. Saranno novanta minuti importantissimi anche in chiave salvezza, dato che le due squadre sono separate soltanto da un punto in classifica. Per compagini che hanno come obiettivo la permanenza, sfide del genere rappresentano delle vere e proprie finali da vincere a tutti i costi. Per il Benevento un risultato positivo darebbe una bella boccata di ossigeno e allontanerebbe anche le nubi attorno a Baroni, sempre più discusso dalla piazza. Al di là del risultato finale, siamo certi che assisteremo a una vera e propria giornata di sport.

Ivan Calabrese – OttoPagine.It

www.ilrossoblu.It



CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

CLASSIFICA SERIE C

ALTRO IN NEWS