Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

CAMPIONATO

#FiorentinaCrotone 2-1 I Una Fiorentina indigesta per il Crotone

Fonte Foto: FC Crotone
Michele Affidato- Banner News

Sabato sera di gala per il Crotone che affronta, al Franchi, una Fiorentina in crisi e coinvolta nella lotta per la salvezza.
Mister Stroppa recupera Benali e Marrone ma deve fare a meno di Molina, Cigarini, Riviere e Cuomo. Formazione quasi costretta per il Crotone.
L’allenatore del Crotone rivoluziona per due terzi la difesa inserendo Marrone al centro e Luperto a sinistra, conferma per Djidji, mentre Magallan e Golemic si accomodano in panchina. Con Messias costretto a tornare in attacco vista l’assenza di Riviere, il centrocampo rossoblu è lo stesso di sabato scorso con l’aggiunta di Eduardo, preferito al rientrante Benali e il ritorno di Reca a sinistra dopo aver scontato la giornata di squalifica.
Mister Prandelli schiera la squadra a specchio con Bonaventura schierato accanto ad Amrabat e Castrovilli, e Ribery a fare da spalla a Vlahovic.
Serata fredda e campo bagnato vista la pioggia che sta cadendo su Firenze.
Rossoblu, oggi in maglia bianca, che possono approfittare degli stop delle dirette avversarie, con il Torino che ha pareggiato a Benevento e lo Spezia battuto dalla Roma.
Primi minuti di studio tra le due formazioni, con la viola che prova a fare gioco, ma con il Crotone che pressa alto. Al terzo bella ripartenza dei rossoblu con Messias che con una finta supera Igor, ma il difensore viola, superato, strattona il brasiliano, punizione e primo cartellino giallo della partita.
La partita non decolla anche se la Fiorentina comincia a prendere campo e il Crotone ad arretrare il proprio baricentro.
Al 20esimo, al primo tiro in porta, la Fiorentina passa in vantaggio. Castrovilli inventa a sinistra, cross rinviato corto da Reca, con Bonaventura che stoppa di petto e al volo insacca la palla al sette dove Cordaz non può arrivare.
Il Crotone si butta in avanti ma si espone alle ripartenze viole come al 24esimo quando Vlahovic si lancia da solo nella trequarti del Crotone, ma entrato in area il suo sinistro viene ribattuto da Marrone, ultimo baluardo della difesa rossoblu.
Al 31esimo la Fiorentina raddoppia. Di nuovo Castrovilli a sinistra, palla filtrante per Ribery, che appoggia al centro di prima dove Vlahovic, solo, insacca senza alcuna difficoltà.
Ci si aspetta la reazione del Crotone, ma i rossoblu non hanno ritmo e non riescono quasi mai a mettere in difficoltà la formazione viola.
Il signor Piccinini assegna un minuto di recupero, in cui di fatto non succede assolutamente nulla.
Le squadre vanno a riposo con la Fiorentina con il doppio vantaggio. Un primo tempo non proprio entusiasmante in cui i viola hanno fatto due azioni pericolose e due gol. Il Crotone non sembra brillante come al suo solito, i ritmi della squadra di Stroppa sono troppo bassi e nei confronti uno contro uno i viola hanno sempre avuto la meglio. Ha pesato nella prima frazione la differenza di tasso tecnico dei giocatori in campo. Bonaventura, Castrovilli e Ribery hanno nettamente fatto la differenza
Nel secondo tempo ci vorrà qualcosa di diverso, che forse l’innesto di Benali può dare a questo Crotone.
Ripresa che comincia con gli stessi ventidue che hanno concluso il primo tempo. Intanto nell’intervallo, Benali ha cominciato il riscaldamento.
Nei primi dieci minuti il Crotone prova una reazione cercando di tenere più palla ma senza incidere troppo, proprio al 55esimo il Crotone sfiora il gol con Reca che non riesce ad approfittare di un’incertezza di Dragowski.
Al 60esimo Cordaz si supera per evitare che la Fiorentina chiuda la partita. BOnaventura crossa dal fondo, Vlahovic interviene di testa e Cordaz vola con una mano per bloccare il pallone.
Benali fa il suo ingresso in campo, a lasciargli il posto Vulic.
Al 63esimo Piccinini annulla un gol a Pezzella per un evidente controllo con la mano in. area del Crotone.
Al 65esimo il Crotone ritorna in partita. Pereira riesce a crossare di sinistro, palla sul secondo palo dove arriva Simy che di testa la mette dentro.
I rossoblu hanno, adesso, la possibilità di rimettere in gioco la gara nonostante nella ripresa i rossoblu non abbiano mai fatto un tiro in porta, mentre la Fiorentina ha sfiorato più volte il gol.
La Fiorentina capisce il momento e rialza il ritmo mettendo nuovamente nella propria trequarti il Crotone.
Stroppa ci prova e azzarda inserendo Siligardi al posto di Zanellato con Benali che si sposta davanti la difesa e Messias che si sposta a mezzala.
Il Crotone prova a spingere e la Fiorentina è costretta ad abbassarsi, difendendosi sempre con ordine.
All’86esimo brutta tegola per il Crotone, Messias poggia male la caviglia a terra e si accascia gridando per il dolore, con Stroppa che è costretto a sostituirlo con Rojas.
L’arbitro assegna quattro minuti di recupero e nel primo la Fiorentina sfiora il gol con Pulgar il cui tiro si perde in soffio a lato.
Il Crotone ci prova ma senza alcuna lucidità e la Fiorentina porta a casa la vittoria.
Brutta sconfitta per il Crotone contro una Fiorentina non proprio trascendentale.
I rossoblu hanno lasciato il primo tempo ai viola, e sono riusciti a reagire soltanto dopo il gol di Simy, ma senza mai mettere, realmente sotto la squadra di Prandelli che si è sempre difesa con ordine e senza mai troppa sofferenza.
Incomprensibile la scelta di Stroppa di continuare a tenere la difesa a tre contro un unico attaccante della Fiorentina, e soprattutto dopo l’uscita di Ribery, forse si poteva osare un po’ di più, invece abbiamo assistito alla classica sostituzione di Luperto con Golemic.
Per salvarsi, oggettivamente, serve qualcosa in più.
Il Crotone chiude il girone d’andata a dodici punti, un po’ pochino per quello che i rossoblu hanno fatto vedere in campo. Ora serve un girone di ritorno totalmente diverso, magari con i tre rinforzi che Ursino a annunciato prima della partita.
Giatur

Tabellino:
Fiorentina (3-5-2):
Dragowski, Milaenkovic, Pezzella, Igor (Martinez 69′), Caceres, Bonaventura, Amrabat, Castrovilli (Pulgar86′), Biraghi, Vlahovic (Kouame 69′), Ribery (Borja Valero 86′).
all. Cesare Prandelli

Crotone (3-5-2):
Cordaz, Djidji, Marrone, Luperto (Golemic 87′), Pereira, Eduardo, Zanellato (Siligardi 77′), Vulic (Benali 60′), Reca, Messias (Rojas 87′), Simy.
All. Giovanni Stroppa

Ammoniti: Igor (F) 4′; Zanellato (C) 30′; Ribery (F) 41′; Pereira (C) 83′.

Marcatori: Bonaventura (F) 20′; Vlahovic (F) 31′; Simy (C) 66′; Pereira (C) 83′.

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Anti incendio – Laterale

Trony Laterale – Scad. 24/08/2022

Io bimbo – Laterale/Smartphone
Michele Affidato – Banner laterale
Poerio Centro Revisioni – Laterale
Catrol

ALTRO IN CAMPIONATO