Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

NEWS

Emergenza attacco: out per infortunio Budimir e Nalini

Michele Affidato- Banner News

Due trasferte in 5 giorni e poi si ritorna allo Scida. Ecco il quadro che si presenta davanti il Crotone di mister Zenga, che affronterà oggi la Fiorentina, mercoledì il Torino all’olimpico, e poi domenica prossima ospiterà il Bologna. Tre incontri che definiranno la griglia per lo sprint finale per la corsa salvezza.

Una corsa che oggi coinvolge sette squadre (Verona, Crotone, Spal, Chievo, Sassuolo, Cagliari e Genoa) racchiuse in 8 punti (Verona a quota 22, Genoa a quota 30), per due posti, dando ormai per spacciato il fanalino di coda Benevento. Dieci giornate, 30 punti in palio. Fare previsioni oggi diventa veramente difficile, ma una cosa è certa, il Crotone è, in questo gruppo, una delle squadre che offre il miglior gioco. I rossoblu, infatti, anche contro la Roma, pur perdendo, hanno fatto vedere le proprie qualità. Contro i giallorossi è mancato solo un po’ di freddezza e di lucidità sotto porta, altrimenti la partita avrebbe preso un altro verso. E purtroppo proprio in attacco arrivano due brutte tegole.Per Budimir campionato virtualmente finito.

L’Attaccante si è fermato per una frattura al terzo metatarso del piede sinistro, e dopo l’intervento è stato possibile determinare i tempi di recupero che sono molto più lunghi del previsto (almeno due mesi). Ieri, durante la rifinitura, si è fermato anche Nalini, per lui distrazione di primo grado alla coscia destra. Il laterale d’attacco rientrerà dopo Torino, quindi con il Bologna. L’unica nota positiva viene da Tumminello, l’attaccante scuola Roma già oggi contro la fiorentina sarà in panchina, e tra qualche giornata sarà pronto anche per affrontare i novanta minuti. Per il reparto offensivo, quindi, mister Zenga ha le scelte forzate: sui laterali, l’allenatore rossoblu può contare solo su Ricci e Stoian.

Il rumeno, in queste ultime partite, è stato utilizzato come mezzala, un esperimento che ha dato buoni frutti, ma che difficilmente ora potremmo rivedere, a meno che Zenga non lanci il giovane Diaby, di cui si parla molto bene. La punta sarà, quindi, Trotta con Simy che sgomita per avere spazio, ma l’ex Sassuolo parte avvantaggiato. Il ritorno di Stoian in attacco libera uno spazio a centrocampo, accanto a Mandragora e Benali, che potrebbe essere affidato a Barberis, anche se Zenga può contare anche sul rientrante Izco e sul giovane Zanellato (ancora assente Rohden per infortunio). La difesa sarà, invece, confermata in Totó con Faraoni che partirà ancora da titolare sulla destra, Martella a sinistra, e Ceccherini e Capuano a fare da coppia centrale (Simic ancora out e anche per lui tempi lunghi di recupero).

Giatur

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Anti incendio – Laterale

Trony Laterale – Scad. 09/10/2022

Io bimbo – Laterale/Smartphone
Michele Affidato – Banner laterale
Poerio Centro Revisioni – Laterale
Catrol

ALTRO IN NEWS