Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

CAMPIONATO

#CrotoneTaranto 1-0 | Mister Zauli: “Da queste partite si capisce l’affetto che c’è intorno a questa squadra”

Michele Affidato- Banner News

#CrotoneTarantoMister Zauli è soddisfatto per la prestazione della sua squadra che oggi, nella partita del centenario, ha battuto di misura un ostico Taranto.

Nell’abituale conferenza stampa post gara, l’allenatore rossoblù ha analizzato con la sua solita lucidità e franchezza la partita.

“Dispiace aver vinto soltanto uno a zero perchè abbiamo mantenuto sempre la partita in equilibrio e poteva capitare qualcosa. Il Taranto è bravo ed organizzato sulle palle inattive, poteva succedere sempre qualcosa, abbiamo rischiato anche il primo tempo, potevamo rischiare anche negli ultimi minuti dove loro avevano più sostanza dentro l’area. E quindi potevamo mettere in pericolo il risultato. Ma sono contento perchè penso che i primi trenta minuti siano stati fatti molto bene, con un buon giro palla, veloce e preciso. Ci sono stati dei miglioramenti. Dobbiamo però ancora migliorare nel chiudere le partite prime senza dare la speranza agli avversari di poterle riaprire”.

Ma se il primo tempo è da dieci, non si può dire la stessa cosa dei secondi 45 minuti, ed anche il mister conferma questa versione: “I primi dieci minuti li abbiamo fatti proprio male, non siamo mai riusciti a fare una sola azione e quindi di prendere campo. Il Taranto, invece, è partito subito bene, non ha creato tante occasioni, ma rispetto al primo tempo stava più nella nostra metà campo. Dopo abbiamo ricominciato a prendere un po’ di palleggio e nella seconda parte della ripresa, la squadra ha ricominciato ad essere pericolosa e siamo riusciti ad avere tre o quattro occasioni clamorose per chiudere la partita ma non ci siamo riusciti”.

E’ apparso strano ad alcuni il “ritardo” con cui Zauli ha fatto i cambi nel secondo tempo.

“Per me – ha spiegato il mister – è giusto che un giocatore stia in campo per 60/70 minuti, mi sembra una tempistica giusta di una buona partita. Aspetto sempre un po’ di più perchè è vero che si può uscire dalla partita ma si può anche rientrare. Sono molto contento per come i sostituti sono entrati in campo. Questi sono tutti ragazzi che meriterebbero di giocare titolari”.

Come al solito il mister si sofferma anche sui singoli, e questa volta in modo particolare su Bove e Cernigoi.

“Davide è un ragazzo che ha sempre dimostrato, anche nella gestione precedente, affidabilità ed oggi che ottimo giocatore è, un ragazzo molto umile amato da tutti i compagni. Sono felice per lui che ha fatto una partita di sostanza e di qualità. A Cernigoi, a fine partita, ho detto che bastano pochi minuti per conquistarsi la stima dello staff, di una società, dei compagni e del pubblico. Ci sono tanti aspetti positivi nella giornata di oggi. “.

Troppi gol sbagliati è il cruccio del miste: “Creare occasioni è sempre importante, oggi non ha fatto gol gente che è abituata a fare gol, lo vede casuale, Mino gli è capitata una grande occasione e se sbaglia ora non mi preoccupa. Lui è bravo davanti al porta, sa saltare l’uomo, ci sta, fa parte del gioco. Sono capitate altre situazioni ad altri”.

La squadra oggi, prima di arrivare allo Scida è stata fermata per strada dai tifosi che hanno fermato il pullman per festeggiare con la squadra.

“In queste partite – ha raccontato Zauli – per noi il risultato non conta, ma conta come usciamo dal campo e quello che creiamo con la gente che ci segue. Oggi allo Scida c’era tanta gente rispetto a quello che può offrire una partita. L’adrenalina di un risultato porta la gente allo stadio. Da queste partite, invece, si capisce l’affetto che c’è intorno a questo gruppo di ragazzi, la voglia di trascinare questa squadra verso un grandissimo successo. E quindi oggi è stata una giornata così. Scendere in mezzo ai tifosi e fare con loro i cori è stato davvero un bel momento, per me e per i ragazzi”.

Giatur



CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

ALTRO IN CAMPIONATO

CLASSIFICA SERIE C