Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

NOTIZIE ROSSOBLU

#CrotonePordenone 1-0 | Stroppa: «La squadra ha messo in atto una prestazione superlativa»

L’allenatore rossoblu così al termine della gara vittoriosa dell’Ezio Scida
Michele Affidato- Banner News

Nuovo successo per il Crotone che incassa altri tre punti importantissimi in ottica secondo posto consolidando la sua classifica. Un successo che pone la strada in discesa in vista delle ultime quattro gare di campionato. Ad analizzare l’esito del match al termine della gara è il tecnico rossoblu Giovanni Stroppa.

«Nonostante il secondo posto in solitaria mancano ancora delle partite e quindi ci sono ancora punti in palio. In questo momento dietro di noi abbiamo lo Spezia che comunque corre, dobbiamo essere bravi a mantenere questo distacco.  La partita di questa sera è stata veramente molto dura, i ragazzi hanno fatto una prestazione superlativa come del resto hanno fatto anche nella gara di Cittadella. Non era semplice, quando affronti una squadra che lavora molto bene in fase difensiva e sistematicamente cerca di beccarti alle spalle con palle in verticale ti può mettere in difficoltà. Potevamo chiudere la gara con l’occasione di Messias nel secondo tempo ma non abbiamo corso grossi pericoli se non in queste mischie verso la fine della partita».

Un gruppo che ha saputo sacrificarsi fino al termine con Simy che si conferma uomo d’area fondamentale.

«Se gli arrivano i palloni, è un lavoro corale e di squadra e in questo momento lui rappresenta un terminale veramente micidiale. Tutto il lavoro della squadra viene messo al servizio degli attaccanti».

Una squadra che dimostra sacrificio dal primo all’ultimo minuto.

«Mai come in questo momento si sta percependo il sacrificio, l’umiltà, la voglia di combattere su ogni pallone».

Difesa che mantiene la porta imbattuta nonostante l’assenza di Marrone.

«Si, c’era Curado che non giocava da un po ma che meriterebbe di giocare, faccio delle scelte però il compito dell’allenatore è anche chiamare in causa chi non gioca da molto, quando si ha poi la dimostrazione di meritare il campo ed essere alla pari degli altri questo per noi non può che essere un vantaggio».

Una gara vinta con la calma dei “forti” anche dal punto di vista nervoso.

«Prima bisogna essere brutti e cattivi e poi la prestazione positiva può arrivare, credo che ci sia qualcosa in più e i ragazzi stanno dimostrando che anche individualmente stanno crescendo, hanno la consapevolezza dei grandi quindi è una soddisfazione doppia da parte nostra».

In queste ultime gare manca solamente il calore dei tifosi sugli spalti per via delle misure anti Covid-19, un peccato terminare un campionato così.

«Si parlava dell’entusiasmo che si respira a Crotone, purtroppo non possiamo avere i tifosi ma sarebbe stata una cornice perfetta e con il loro apporto sarebbe stato più bello».

Una partita di lotta per un gruppo granitico, anche Jankovic subentrato nella ripresa è riuscito ad imporsi con il giusto piglio. Il tecnico potrà ancora attingere in caso di necessità ai calciatori che non hanno giocato tra venerdì e la gara contro il Pordenone.

«Devono dimostrare di essere protagonisti, peccato per Jankovic e per l’infortunio rimediato nella fase post Covid-19, si è integrato bene nel gruppo e lavorava in modo corretto. Ha perso qualche settimana di lavoro ma dimostra il giusto atteggiamento, si vede che ha voglia di fare e portare a casa qualcosa di importante. Ha messo in atto una bella prestazione sotto questo aspetto».

Il Pordenone si è dimostrata una squadra insidiosa, una vittoria per il Crotone che può essere attribuita alla forza dimostrata dall’intero gruppo.

«Prova di maturità? Penso sia stata superata, alla vigilia sapevamo che era difficile e così è stato. Questa vittoria vale doppio, una gara davvero difficile giunta dopo tre giorni dalla gara di Cittadella. Sicuramente non era facile mantenere novanta minuti di questo tipo».

Sul cammino del Crotone ci sarà ora la Salernitana vincente in casa contro il Cittadella.

«Fare quattro gol al Cittadella ti fa pensare che tipo di avversario attenderemo a Crotone, nonostante il vantaggio non si possono dormire sogni tranquilli quindi per l’ennesima volta bisognerà confermarsi»

 

Leonardo Vallone

 


[maxbutton id="2"]
CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

CLASSIFICA SERIE C

SONDAGGIO

ALTRO IN NOTIZIE ROSSOBLU