Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

IN EVIDENZA

#CrotonePescara – Mister Lerda: “Noi non modifichiamo la nostra strategia in base all’avversario”

Michele Affidato- Banner News

#CrotonePescara – Terzo turno del girone di ritorno e seconda partita dell’anno, lunedì sera il Crotone ospita il Pescara nel big match della 22esima giornata.

Mister Lerda si presenta in conferenza stampa per analizzare la gara contro il Pescara, una squadra che fine a qualche mese fa era il terzo incomodo nella corsa per la promozione diretta e che oggi dista dodici punti dal Crotone.

L’Avversario

“Il Pescara è in difficoltà solo dal punto di vista dei risultati. Ha un organico di primo livello. L’ho seguita in modo particolare e posso dire che sta bene in campo.
Nell’ultima partita che hanno disputato non sembra proprio una squadra in difficoltà, nonostante il due a due, ha tenuto molto bene il campo.
Quando incontri squadre che hanno giocatori esperti di qualità, i momenti delicati li sanno gestire meglio di altri. È una squadra che ha un blasone e che a Crotone troverà ulteriori motivazioni. Per cui servirà molta ma molta attenzione.
Non sto a menzionare i profili individuali dei giocatori del Pescara, ma al di là dei numeri, per me il Pescara è una squadra di primo livello che ha avuto vicissitudini legate non solo al campo”.

Il Crotone

“Noi dobbiamo cercare di fare ciò che abbiamo sempre fatto: di trovare le giuste motivazioni per far sì di esprimersi al meglio nella partita, qualche volta ci riesce bene altre meno bene. Ma non modifichiamo la nostra strategia in base all’avversario che troviamo. La squadra sta bene, è rientrata bene dalla pausa natalizia. Abbiamo fatto tre punti a Monopoli, in un campo che è sempre ostico. Abbiamo fatto bene la settimana ci siamo preparati bene e siamo sereni.
Manca Petriccione e la novità è che giocherà qualcuno al suo posto.
Noi lavoriamo in una certa maniera dall’inizio del campionato, non so cosa potrà succedere tra un mese, ma posso dire ciò che stiamo facendo adesso. Noi stiamo facendo un percorso importante in cui alcune cose stanno mutando, magari non si vedono dall’esterno, ma stiamo migliorando sotto determinati aspetti. Dobbiamo continuare in questa maniera, stare tranquilli, lavorare, mantenere un equilibrio all’interno dello spogliatoio, cosa che questi ragazzi sanno fare bene.
Andranno in campo i giocatori che ritengo possano essere più utili alla causa”.

I nuovi arrivati

Gli ultimi arrivati si sono uniti al gruppo, c’è qualcuno che sta bene e qualcun altro che ha bisogno di un po’ più di tempo, perché chiaramente sono abituati a lavorare in maniera diversa, o hanno fatto altri carichi di lavoro oppure hanno lavorato meno negli ultimi tempi con le rispettive squadre. D’Ursi ha già esordito e ha una condizione sufficiente, gli altri vedremo in questi altri due giorni come potremo utilizzarli. I giocatori che sono arrivati ci danno più qualità e anche soluzioni alternative perché nonostante giochino nella stessa zona svolgono il ruolo in modo diverso. Qualcuno, per esempio, può pensare che D’Errico e Petriccione siamo simili, in realtà sono due giocatori molto diversi che giocano solo nella stessa posizione. D’Ursi gioca nella stessa posizione di Kargbo ma è un altro tipo di giocatore. Pensiamo, insomma, di aver migliorato la squadra sotto l’aspetto qualitativo e questo ci porterà ad avere maggiori margini di miglioramenti”.


[maxbutton id="2"]
CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

CLASSIFICA SERIE C

SONDAGGIO

ALTRO IN IN EVIDENZA