Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

CAMPIONATO

#CrotoneLatina | L’Editoriale: Giocare a porte chiuse è la sconfitta del Calcio

Michele Affidato- Banner News

L’Editoriale – Può l’errore di uno penalizzare un’intera città?

Mi dispiace, ma questa volta non sono d’accordo con il giudice sportivo.
Far giocare la partita a porte chiuse non solo è una punizione ingiustificata per i tifosi, che a Catanzaro sono state le “vittime” e non i carnefici come una certa stampa vuole far passare, ma è soprattutto un segnale negativissimo verso tutta una comunità.

Diciamolo chiaro e senza ombra di dubbio: la violenza non è mai giustificata ne tantomeno giustificabile.
Non lo è mai stato e ne lo sarà mai, almeno dal mio punto di vista.

Ma per il gesto isolato di uno, colpire tutti gli altri non dà il senso di giustizia, ma anzi, ha proprio il sapore di un’ingiustizia e così viene percepita da un intero popolo.

Con questa decisione si premia la violenza, si abdica, si alza bandiera bianca.

Ed invece la risposta migliore contro quel fattaccio è proprio riportare la gente allo stadio, i tifosi, le famiglie, i bambini.

La risposta migliore alla violenza è la festa di popolo.

Ecco perchè considero errata la decisione del giudice sportivo.
Sentire la gente cantare, tifare, soffrire e gioire con la propria squadra.
Stadi pieni di passione.
Tribune colme di gioia.
Queste sono le risposte che una società matura deve dare a chi, con i suoi comportamenti, rischia di macchiare lo sport più bello del mondo.

E Crotone, con la sua gente, con i suoi tifosi, con la sua allegria e con la sua passione è una risposta che, purtroppo, domani verrà negata.
Peccato…
Si poteva fare meglio… si poteva fare di più!

Ora però concentriamoci sul campionato, sul prossimo avversario e su questo inseguimento infinito alla prima in classifica.

Contro il Latina ci vorrà un Crotone concentrato, equilibrato e soprattutto paziente.

Il Latina verrà qui a fare le barricate, come al solito, e i rossoblù, purtroppo senza la spinta del nostro meraviglioso pubblico, dovranno essere bravi a trovare il giusto pertugio nel bunker nerazzurro.

Noi… noi soffriremo davanti la tv o attaccati alle vecchie radioline impolverate o davanti i telefonini per seguire qualche diretta gol.
Noi soffriremo idealmente accanto alla nostra squadra e pronti a gioire per il gol degli squali e, magari, per le notizie che arriveranno dall’Adriatico di Pescara.

E allora, cari amici e lettori,consentitemi di augurarvi il buon weekend ed una buona domenica in famiglia ma con il cuore allo Scida, e, comunque, sempre pronti a gridare: Avanti Squali!

Antonio Gaetano

 


[maxbutton id="2"]
CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

CLASSIFICA SERIE C

SONDAGGIO

ALTRO IN CAMPIONATO