Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

IN EVIDENZA

#CrotoneFidelisAndria 2-1 | Battaglia allo Scida: il Crotone vince con rabbia e grinta

Michele Affidato- Banner News

#CrotoneFidelisAndria – Tre punti dovevano essere e tre punti sono stati, ma che fatica per il Crotone. Primo tempo sottotono per i rossoblù che vanno sotto al dodicesimo con un tiro deviato da Golemic che beffa Dini. La reazione dei rossoblù è come ci si sarebbe aspettato. Manca grinta e forse un po’ di lucidità. Componenti che invece sono presentissimi nella ripresa quando il Crotone prima pareggia con Pannitteri e poi si porta in vantaggio su rigore con Gomez.

Finale concitato in cui i rossoblù potrebbero fare più volte il terzo gol, ma non ci riescono, mentre la Fidelis mette tutto in campo e forse recrimina pure un po’ di sfortuna.

Ecco la cronaca della partita.

La Cronaca

Mister Lerda rivoluziona il Crotone tra scelte forzate e alcune illustre esclusioni. In porta esordisce in campionato Dini, con Branduani che si accomoda in panchina, Giron non trova posto nemmeno in emergenza, al suo posto l’allenatore rossoblù gli preferisce Crialese. Al posto degli infortunati Calapai e Cuomo ci sono rispettivamente Mogos e Bove. A centrocampo Vitale prende il posto di Awua che si accomoda in panchina. In avanti Panico prende il posto dell’altro infortunato Kargbo.

La partita parte forte e al secondo minuto brivido in area rossoblù con Dalmazzi che entra in area da destra e crossa teso al centro, mischia e batti e ribatti ma la palla non entra. Risponde subito il Crotone con Chiricò che prova il tiro dal limite e sfiora il palo dando l’impressione del gol.

Al 13esimo l’Andria passa in vantaggio dopo dieci minuti di dominio rossoblù. Bolsius prende la palla al limite dell’area, controlla e tira, Golemic devia e la palla si alza in un campanile che non lascia scampo a Dini.

Al 21esimo il Crotone reclama un rigore sacrosanto: Chiricò entra in area e Ciotti lo trattiene dalla maglietta in modo così vistoso che se n’è accorto tutto lo stadio tranne il guardalinee posizionato benissimo e l’arbitro a tre metri.

Al 27esimo Chiricò batte una punizione da destra, è un cross pennellato per Mogos che di testa ad un passo mette fuori.

Al 32esimo punizione per l’Andria, fallo di Tribuzzi, stessa identica dinamica del rigore non fischiato al Crotone, batte Candellori e la palla attraversa tutta la linea di porta senza che nessun attaccante pugliese riesca ad approfittarne.

Nardecchia toglie Tribuzzi e inserisce Tumminello. Non si capisce se è una scelta tecnica o il 19 rossoblù si è infortunato durante la partita.

Al 36esimo palla gol per il Crotone: Vitale crossa da sinistra, Gomez spizzica di testa e Panico si trova solo davanti a Vandelli ma il tiro finisce altissimo.

Cambio di fronte e l’Andria va vicino al raddoppio con Paolini il cui tiro finisce di pochissimo a lato.

Palla dall’altra parte ed è il Crotone che sfiora il gol con Petriccione sul cui tiro si oppone alla grande Vandelli.

Al 45esimo altra occasione per il Crotone, questa volta è Bove che di testa manda fuori un altro cross di Chiricò.

Il signor Delrio assegna un minuto di recupero in cui non succede assolutamente nulla.

La ripresa comincia con una novità tra le fila rossoblù: Nardecchia inserisce Giron al posto di Crialese.

Al 49esimo palla gol per l’Andria con Dini che risponde alla grandissima ad una conclusione a colpo sicuro di Bolsius.

Cambio di fronte e il Crotone segna con Tumminello di testa ma l’arbitro annulla per fuorigioco.

Al 53esimo Tumminello sbaglia l’impossibile: cross del solito Chiricò, la palla attraversa tutta l’aria piccola, Vandelli sbaglia l’uscita e l’attaccante rossoblù ha la palla sui piedi e la porta spalancata, ma la palla finisce fuori.

Dopo un forcing durato per più di dieci minuti il Crotone trova il gol del pareggio. Panico sfonda a destra, crossa teso e sulla palla arriva Pannitteri che insacca.

Passa un minuto e Chiricò inventa per Gomez che in tuffo non riesce a correggere la palla di testa.

Al 70esimo altro giallo in area pugliese, Milillo respinge di braccio davanti alla porta ma anche questa volta l’arbitro non vede nulla. Sulle proteste il signor Delrio caccia altri due cartellini gialli per Vitale e Chiricò.

Al 73esimo Giron entra in area e viene atterrato, questa volta Delrio non può fare finta di niente e assegna il rigore per il Crotone. Sul dischetto si presenta Gomez che realizza.

All’86esimo palla filtrante di Urso per Sipos, Golemic interviene in scivolata, l’Andria grida al rigore ma l’arbitro assegna solo l’angolo.

Passano due minuti e Vitale lancia Petriccione che si trova solo davanti a Vandelli, ma il numero 10 rossoblù si fa ipnotizzare dal portiere pugliese e sciupa l’occasione.

Sono cinque i minuti di recupero assegnati dal signor Delrio.

Al primo minuto di recupero gol annullato ad Orfei per fuorigioco.

Recupero combattuto con l’aggiunta di un minuto in più, ma alla fine il Crotone porta a casa i tre punti.

Giatur

 

 

Il Tabellino

Crotone 4-3-3

Dini, Mogos, Golemic, Bove, Crialese (Giron  46′), Vitale, Petriccione, Tribuzzi (Tumminello 32′), Chiricò, Gomez (Awua 78′), Panico (Pannitteri 52′).

A disp. Branduani, Gattuso, Giron, Giannotti, Bernardotto, Papini, Rojas, Pannitteri, Awua, Tumminello.

All. Massimiliano Nardecchia

 

Fidelis Andria 4-3-1-2

Vandelli, Ciotti, Dalmazzi, Milillo (Graziano 77′), Mariani (Djibril 75′), Pavone (Sipos 64′), Arrigoni, Candellori, Urso, Paolini (Hadziosmanovic 75′), Bolsius (Orfei 64′),

A disp. Zamarion, Hadziosmanovic, Graziano, Orfei, Pinelli, Mercurio, Delvino, Djibril, Zenelaj, Sipos, Alba, Persichini

All. Doudou Diaw

 

Arbitro: Delrio di Reggio Emilia

Ammoniti: Tribuzzi (C) 31′; Panico (C) 46′; Vitale (C) 72′; Chiricò (C) 72′; Vandelli (F) 73′;

Espulsi: Doudou  (F);

Marcatori: Bolsius (F) 13′; Pannitteri (C) 57′; Gomez (C) 74′;

Note: 4.265 spettatori.


[maxbutton id="2"]
CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

CLASSIFICA SERIE C

SONDAGGIO

ALTRO IN IN EVIDENZA