Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

Le interviste

#CrotoneCremonese 3-1 | Golemic: «Retrocessione amara. I tifosi? Dispiace che ci abbiano abbandonato»

Michele Affidato- Banner News

#CrotoneCremonese 3-1 | Finisce con due giornate di anticipo la stagione del Crotone che nonostante la vittoria casalinga contro la capolista Cremonese retrocede aritmeticamente in Lega Pro.

A fine match a presentarsi in sala stampa è stato il difensore Vladimir Golemic, ritornato in Calabria a gennaio per provare a raggiungere una salvezza rimasta un miraggio.

«Secondo me nelle ultime gare ci siamo stati ma ci sono mancati i gol. Oggi, contro la Cremonese, in tre occasioni abbiamo segnato tre reti. Nella gara di Ferrara contro la Spal – dove non c’ero per squalifica – a fine primo tempo avremmo meritato di segnare più reti. Alla fine non abbiamo concretizzato, giochiamo comunque contro avversari bravi e abbiamo subito il pareggio. Il nostro atteggiamento c’è stato, tranne la Ternana dove abbiamo sbagliato l’approccio alla gara. Le sfide sono state fatte bene, ma alla fine vince chi segna non altro».

Un ritorno a gennaio per sostenere la causa rossoblù, un ritorno fatto con il cuore.

«I sentimenti contano tanto, a me dispiace. Abbiamo vinto ma sono arrabbiatissimo. Dovevamo fare di più, tutti quanti dal primo all’ultimo. I giocatori, la società, la città e tifosi dai quali siamo stati abbandonati. Io ho sempre dimostrato quello che sento, da quando sono arrivato ho avuto modo di vederli nelle prime partite poi non li ho visti più. Il loro aiuto è importante, soprattutto a Crotone. E’ un peccato, abbiamo visto oggi che potevamo fare di più in questa categoria però purtroppo il campo non mente mai. Andremo a finire il torneo in maniera dignitosa».

Una retrocessione amara.

«Fa molto male. Come detto potevamo fare di più, abbiamo lasciato tanti punti per strada per cose inspiegabili. Il contesto, anche quando seguivo a distanza e ho avuto modo di vederlo di persona al mio ritorno, è stato negativo.  Quando il contesto è così tutti gli episodi ti girano male. Io ci tengo a Crotone, sento questa città come mia. Io sono straniero, sono qui da tre anni e mezzo o quattro, ma sento mia questa città.  Penso che i tifosi potevano dare una mano maggiore, senza dubbio. Io sono straniero e amo questa città  tanto da non mollare mai neppure durante le difficoltà, questa gente che ci ha abbandonato, non lo capisco e mi dispiace».

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Trony Laterale – Scad. 25/05/2022

Io bimbo – Laterale/Smartphone
Michele Affidato – Banner laterale
Poerio Centro Revisioni – Laterale
Catrol

ALTRO IN Le interviste