Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

Le interviste

#CrotoneAlessandria 0-0 | Ursino: «Non ci sono giustificazioni, questa stagione è la più grande delusione della mia vita»

Michele Affidato- Banner News

#CrotoneAlessandria 0-0 | Un punto che serve a poco in ottica salvezza, al termine di una gara che sembra essere il chiaro manifesto di un’intera stagione. Il Crotone non riesce più a vincere, in casa ancor più che in trasferta. A fine match, a prendere la parola in sala stampa, è stato il diesse degli squali Beppe Ursino.

«In questo momento non posso avere nessuna giustificazione. Ho sempre detto e sempre lo penserà che il campo è il giudice supremo. Le gare hanno detto questo e quindi vuol dire che abbiamo fatto degli errori. Bisogna ancora combattere, mi arrenderò solo quando la matematica ci darà per spacciati. Non mi sono mai trovato in questa situazione in 26 anni di calcio svolti a Crotone. Quella di quest’anno è la più grande delusione della mia vita. Noi, intendo come società, non ci aspettavamo una situazione di questo genere. Sia a luglio quando sentivo che la squadra era scarsa, e i calciatori andati via state vedendo come stanno rendendo. A gennaio abbiamo fatto un lavoro massacrante, togliere 10 elementi e prenderne 11. E’ successo qualcosa che abbiamo sicuramente sbagliato. Io non mi sottraggo alle responsabilità, abbiamo sbagliato. Questa è una situazione gravissima e sinceramente non me lo sarei aspettato».

Questa gara ha rappresentato l’emblema di tutta la stagione.

«E’ così. Sapevamo che la gara di oggi poteva essere brutta, abbiamo incontrato una squadra che è brava a non farti giocare. L’Alessandria anche se non può contare su una squadra di grande qualità ha però lotta e determinazione, si sta salvando con queste qualità. Poi abbiamo avuto delle occasioni, come il gol annullato – giustamente – a Maric, lì hai la palla davanti alla testa non puoi sbagliare una rete così. Poi il rigore, sulla ribattuta lì abbiamo effettivamente visto che non è annata».

Sul dove si è sbagliato il Direttore Sportivo non vuole commentare a campionato in corso.

«Di questo ne parleremo a fine stagione…».

Sui calciatori andati via il diesse pone anche errori sulla gestione dei singoli.

«Quando parlo di errori parlo di tutto. Quando ti trovi in questa situazione di classifica ci sono certamente degli errori».

Il Crotone sembra giochicchiare ma mancare non di qualità ma prevalentemente di cattiveria agonistica, del “fuoco negli occhi” tipico delle squadre che vogliono salvarsi.

«Sinceramente oggi la squadra ha lottato, per problemi personali non sto seguendo la squadra. Vedendola in televisione nelle ultime due trasferta la squadra meritava molto di più. E’ già dell’inizo dell’anno, in gara come Cosenza e Alessandria abbiamo perso le gare. La colpa non è della fortuna o sfortuna ma degli errori».

Sul cammino del Crotone ancora 10 gare…

«Bisognerà affrontarle con la rabbia, ancor più di prima se abbiamo carattere. C’e l’allenatore, è lui il responsabile e deve dare secondo me la cattiveria per combattere ancora di più».

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Anti incendio – Laterale

Trony Laterale – Scad. 24/08/2022

Io bimbo – Laterale/Smartphone
Michele Affidato – Banner laterale
Poerio Centro Revisioni – Laterale
Catrol

ALTRO IN Le interviste