Seguici sui social
Crotoneok –  header skin

CAMPIONATO

Crotone Calcio | Messias: «Disputata una grande stagione, tornare a giocare? Vedremo…»

L’attaccante brasiliano analizza il momento e la stagione degli squali

Continua l’attesa in casa rossoblu a causa della sospensione dei campionati professionistici. Complice l’emergenza sanitaria tutto rimane in bilico in attesa di novità sul futuro del torneo cadetto, con il Crotone che rimane ad oggi la seconda forza in classifica. A prendere la parola è questa volta l’attaccante Junior Messias, una delle sorprese in positivo delle ventotto giornate disputata del Crotone.

«Stiamo vivendo un momento molto triste, giornate che nessuno avrebbe voluto affrontare. Posso dire poco, posso ringraziare solamente Dio per la mia famiglia, per tutti i miei amici che stanno bene. Non conosco persone che hanno contratto il virus, le vere difficoltà le stanno vivendo le persone che hanno familiari o che hanno perso dei familiari a causa di questo virus, i dottori che stanno combattendo il virus, loro sono davvero in difficoltà. Bisogna riflettere su questo e capire quali sono le priorità, di solito si tende a dare valore alle cose solamente quando le si perde, oggi stare a casa chiusi senza amici e senza magari vedere i genitori è una cosa molto triste».

Come è la situazione nel tuo paese, il Brasile?

«In Brasile la situazione rispetto all’Italia è più tranquilla anche se li iniziano a crescere i numeri dei contagiati e dei decessi. Grazie a Dio la mia famiglia sta bene nel mio paesino il contagio ancora non è arrivato. In Brasile la situazione sembra essere ancora sotto controllo anche se bisognerà pregare perchè il Brasile non può contare su strutture sufficienti ad aiutare le persone. Bisogna confidare nella scoperta di una cura, non solo per il Brasile ma anche per aiutare altri paesi del mondo».

Come trascorri queste giornate a casa ma sopratutto come ti stai allenando?

«Cerco di mangiare bene e fare quello che posso allenandomi a casa, sicuramente il lavoro svolto non può essere paragonato a quello fatto quotidianamente sul campo. Provo a lavorare per mantenere buona la condizione fisica, mi piace giocare con i miei figli perchè anche loro sono chiusi in casa. La mia giornata è abbastanza tranquilla, mi sveglio e faccio colazione guardo la Tv e quando posso esco in giardino a giocare con i bambini».

Si parla di eventuale ripresa a maggio, di giocare in estate o addirittura di uno stop definitivo della stagione. Cosa ne pensi?

«Riprendere il campionato secondo me sarebbe una cosa bella però prima c’è da pensare alla salute e al benessere delle persone. Il torneo potrà riprendere solamente se ci sarà modo di non mettere a rischio la salute delle persone, questo deve venire prima di tutto poi per il resto vedremo strada facendo».

La tua può essere definita come una favola a lieto fine. Da fattorino a “Top Player” della B passando per il campionato amatoriale Uisp. La tua vita sembra un film, non hai mai smesso di crederci…

«Io sono molto credente e secondo me la fede è stata fondamentale. Nei momenti di difficoltà puoi contare solamente su te stesso e su Dio, lui ti sta vicino quando c’è sofferenza. Non è facile partire dal campionato amatoriale e arrivare a giocare ad alti livelli. La mia fede è stato un valore fondamentale, sono sempre tranquillo perchè la fede indica da sempre la mia strada. Quando è stata effettuata la trattativa con il Crotone dico la verità non sapevo cosa aspettarmi perchè non mi ero mai allontanato dal Nord Italia, ho sempre vissuto a Torino senza allontanarmi da lì e cambiare non è facile era una cosa nuova. Sono venuto al Sud e mi sono adattato molto bene e oggi mi trovo benissimo con la gente e i tifosi anche con i compagni di squadra e la società, credo di avere fatto la scelta giusta».

Che idea ti sei fatto sulla stagione del Crotone?

«La stagione del Crotone è sicuramente qualcosa di grande perchè abbiamo dominato in molte partite e sono state in poche a metterci in difficoltà, se siamo secondi in classifica c’è un motivo non si arriva li per caso. La mia stagione personale mi vede contento delle prestazioni offerte però sono un pò deluso dai numeri: secondo me potevo fare di più».

Leonardo Vallone

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

Mc Donald’s- Laterale

Mercatino dell’usato
Bar moka – Laterale

SONDAGGIO

#CrotonePisa 1-0 | Vota il migliore in campo
VOTA
Blobb Gelateria 300×270
Tim Paparo
Poerio – Officina
Michele Affidato nuovo
Catrol

ALTRO IN CAMPIONATO