Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

NOTIZIE ROSSOBLU

Crotone Calcio | Cosmi risponde ai tifosi: «L’Ezio Scida è sempre stato uno stadio speciale»

Michele Affidato- Banner News

Crotone Calcio | Primo appuntamento per il tecnico rossoblù Serse Cosmi chiamato a rispondere alle domande inviate dai tifosi del Crotone attraverso il canale ufficiale Instagram della società. L’allenatore ha provato ad affrontare diversi temi, cercando di soddisfare le richieste. Queste alcune delle domande e relative risposte tra quelle alle quali ha risposto il tecnico.

Dopo la rete sbagliata contro la Lazio ha tagliato le gambe a Rispoli?

«Tagliate no, spezzate… seriamente credo che quella sia stata una situazione che poteva cambiare il destino della nostra squadra e di Rispoli stesso, ci può essere stato l’errore da parte sua ma c’è stata anche bravura da parte del portiere avversario per cui sui gesti tecnici di solito difficilmente mi arrabbio perchè capisco che in campo non è così semplice come vedere le azioni da fuori, adesso avrà comunque modo di recuperare».

Da avversario, venire a giocare in un “Ezio Scida” pieno di gente metteva pressione sui suoi calciatori?

«Si, assolutamente. Mi permetto di dire, avendoci giocato da avversario, non solo per gli avversari questo campo è “speciale” da sempre, è condizionante per i propri calciatori. Il Crotone è una delle squadre penalizzate in maniera particolare dall’assenza dei tifosi».

Cosa ha colpito per primo Serse Cosmi al suo arrivo a Crotone?

«Io ci sono stato da allenatore per quello che può essere un soggiorno limitato, ora sto conoscendo la zona. Le città che si affacciano sul mare per me hanno sempre un valore inestimabile, è un grandissimo privilegio che si comprende poco per chi ci abita ma chi viene da fuori lo apprezza particolarmente, ti cambia tanto vivere in questo ambiente a livello mentale».

Il modulo preferito dal tecnico è il 3-5-2, anche se durante la carriera ha utilizzato anche altri schemi di gioco.

«Nella mia vita ho amato cose anche più importanti del 3-5-2, non sono però integralista sul sistema di gioco. Le mie gare nascono dal 4-4-2, fino al 4-2-4 di Arezzo dove c’era il Crotone promosso in Serie B, parlo della stagione 1999-2000. Sono andato avanti con il 3-5-2, mi riconosco in questo sistema, perchè interpretato bene ti concede tante variabili in fase difensiva che offensiva».

Tutte le risposte del tecnico presenti nel video presente sulla pagina ufficiale Instagram della società.

 


[maxbutton id="2"]
CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

CLASSIFICA SERIE C

SONDAGGIO

ALTRO IN NOTIZIE ROSSOBLU