Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

CAMPIONATO

Continua a lottare fino all’ultimo istante: questo Crotone non vuole arrendersi

Michele Affidato- Banner News

Dopo la vittoria a Pescara il morale è salito alle stelle, anche se i tre punti presi contro gli abruzzesi non sono serviti a ridurre la distanza da Empoli e Genoa. Oggi questa squadra sembra in grado di fare tutto, anche ridurre il distacco di 4 punti dai toscani nonostante un calendario non proprio favorevole ai rossoblu, che giocheranno due partite allo Scida (Udinese e Lazio) e solo una in trasferta (la Juventus), a differenza dell’Empoli che invece ne avrà due fuori casa (Cagliari e Palermo) ed una sola al Castellani (l’Atalanta).

Il Genoa di Juric ha lo stesso percorso dei toscani con Palermo e Roma fuori casa e il Torino al Marassi. Servirà una vera e propria impresa e potrebbe non bastare, perchè dipenderà anche dai risultati degli altri campi.

I rossoblu, comunque, hanno l’obbligo di crederci fino alla fine, fino alla matematica condanna. La squadra diverte, segna, fa punti e convince. Come a Pescara, dove anche senza due giocatori quasi insostituibili (Falcinelli e Crisetig), soffrendo, i rossoblu hanno portato a casa bottino pieno.

Per domani, invece, mister Nicola avrà tutti a disposizione tranne Capezzi, squalificato, e Stoian che sta recuperando dopo il malore avuto al termine della partita contro il Milan. Per cui l’allenatore piemontese potrà schierare la migliore formazione, senza negarsi l’opportunità di qualche sorpresa soprattutto in attacco.

Contro l’Udinese servirà non solo grinta e tanta voglia, ma anche molta attenzione. I friulani sono squadra temibile soprattutto perchè amano aspettare l’avversario e sono temibili sulle ripartenze.

La porta del Crotone sarà difesa sempre da Cordaz, che anche a Pescara ha sfoderato una grandissima prestazione. Difesa a quattro con Rosi a destra e Martella a sinistra, mentre il centro della difesa sarà affidato alla coppia azzurra formata da Ferrari e Ceccherini. Cabina di regia in mano a Crisetig che sarà spalleggiato dal fido Barberis. Sulle due fasce dovremmo rivedere Rohden a destra e Nalini a sinistra. Ulteriore freccia all’arco di Nicola è Acosty che potrebbe giocare al posto di entrambi o entrare a partita in corsa, anche come seconda punta. In attacco torna bomber Falcinelli, al suo fianco la spalla più rotabile sarà Trotta.

Oggi però Nicola valuterà altre alternative: la prima tra tutte è Tonev che finalmente ha messo a segno la sua prima rete con la casacca rossoblu. Il bulgaro ha finalmente fatto vedere il valore e questa iniezione di fiducia potrebbe essere esaltata da una maglia da titolare. Discorso diverso per Simy che però, partito titolare contro il Pescara, non ha convinto più di tanto. Il nigeriano sembra più portato ad essere arma in più da schierare a partita in corso che non dal primo minuto.
Giatur

www.ilrossoblu.it

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Anti incendio – Laterale

Trony Laterale – Scad. 29/09/2022

Io bimbo – Laterale/Smartphone
Michele Affidato – Banner laterale
Poerio Centro Revisioni – Laterale
Catrol

ALTRO IN CAMPIONATO