Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

IN EVIDENZA

#CittadellaCrotone 1-3 | Stroppa: «Prestazione eccezionale, testa già al Pordenone»

L’allenatore rossoblu soddisfatto della prestazione della squadra ma già concentrato sul prossimo match contro il Pordenone.
Michele Affidato- Banner News

Vittoria doveva essere e vittoria è stata, non solo nel risultato finale (1-3) maturato al “Tombolato” di Cittadella, ma in termini di furore agonistico, voglia di vincere e qualità del gioco espresso. Un Crotone per certi versi devastante quello ammirato contro i Granata, con tre reti portate a segno e tante altre sfiorate. C’è grande soddisfazione nelle parole del tecnico Giovanni Stroppa, profuse al termine della sfida-spareggio per la Serie A, una delle ultime fatiche degli “squali” prima del traguardo finale.

«Sono molto soddisfatto della prestazione offerta dalla squadra, abbiamo messo in atto una prova eccellente sotto tutti gli aspetti. Dispiace perchè avremmo potuto fare più gol, poi per il resto ottenere punti in questo modo è sinonimo di grande forza mentale e tecnica, sono felice per i ragazzi».

Un Crotone che gioca, vince e convince e che sembra avere tutto per lottare fino alla fine per la seconda posizione.

«In questo momento sicuramente la squadra sta dimostrando e sta meritando di essere dove sta, non è semplice giocare contro la terza in classifica in un nuovo scontro diretto dopo Benevento. Non riesco a gioire fino in fondo anche se rimango soddisfatto della prestazione, i segnali sono incoraggianti ma lunedì avremo un’altra finale da disputare».

Superato un’altro ostacolo per il ritorno in Serie A, con una squadra attenta che ha concesso poco in questa gara agli avversari.

«Dovremo continuare su questa squadra, ovviamente al di la degli avversari in ogni partita potremo trovare delle insidie. Adesso andremo a giocare una nuova gara difficile, una nuova finale, dovremo essere concentrati e attenti e fare cose che sappiamo fare».

Contro il Pordenone si potrebbe parlare di sfida promozione, decisiva o quasi, un match da non sbagliare.

«La vittoria contro il Cittadella non è un segnale, la classifica è corta. La prestazione è stata eccezionale contro una squadra eccezionale. Ancora ci sono altre gare, le prossime saranno molto impegnative e cercheremo quanto meno di mantenere lo stesso distacco però con una squadra così si cerca sempre di fare al meglio e portare a casa l’intera posta in palio».

In evidenza Messias e Simy, autori delle reti del “Tombolato”.

«Al di la delle reti delle quali fa sempre piacere va sottolineato il lavoro svolto per la squadra in fase di non possesso, nella capacità di effettuare il palleggio. Sono calciatori importanti, se riescono a fare gol ci portano anche punti e vanno fatti i complimenti».

Un Crotone padrone del campo fino al 75′, ma nessuna particolare sofferenza per gli “squali”. Lunedì’ arriverà il Pordenone all’Ezio Scida.

«Non si possono effettuare a caldo valutazioni sui cambi o sulle energie, secondo me la squadra ha una sua quadratura, rischiava poco e fare cinque cambi magari poteva farci perdere equilibrio in campo. Ho ritenuto opportuno lasciare tutto al suo posto e non fare cambi affrettati. Il gioco espresso? Credo che venire a Cittadella e fare una partita del genere vuol dire avere personalità, la squadra cresce ogni partita, ha una forma importante e non credo vada valutata la prestazione nella singola gara ma inserita all’interno di un contesto generale del campionato».

 

Leonardo Vallone


[maxbutton id="2"]
CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

CLASSIFICA SERIE C

SONDAGGIO

ALTRO IN IN EVIDENZA