Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

CAMPIONATO

#CatanzaroCrotone | Mister Lerda: “Il Crotone deve fare la partita perfetta”

Michele Affidato- Banner News

#Catanzatro Crotone – Tradizionale conferenza stampa di mister Lerda in vista del derby di domenica a Catanzaro. “Il Crotone dovrà fare la partita perfetta”.

Il tecnico rossoblù ha presentato la partita di domani con le sue insidie ed il suo fascino.

Ecco le dichiarazioni dell’allenatore.

Il Derby

“Noi abbiamo giocatori importanti che, anche se non hanno mai giocato questo derby, ma hanno fatto altre partite importanti, sono atleti mentalmente pronti a giocare partite di questo tipo. I derby sono partite belle da giocare, belle da vivere, sono gare importanti, perchè sono diverse dalle altre. Ogni gara  vale tre punti, ma anche per i nostri tifosi, questa partita vale di più”

Mister Lerda entra anche nelle possibili dinamiche della gara di domani.

“La prima parte di gara sarà molto importante. Il Catanzaro nei primi minuti sa fare bene, l’ha dimostrato anche nell’ultima partita di Avellino. E’ stato il loro credo in questo inizio di campionato. Ma vale anche per noi. Poi nel calcio alcune cose fanno la differenza: il tiro che va dentro o che esce per pochissimo, ma ci accomuna la caratteristica di voler comandare il gioco e voler iniziare in un certo modo. E domani dovremo stare attenti anche a questo aspetto, non solo a questo, ma anche a questo”.

Domani sold-out al Ceravolo, oltre i mille crotonesi a seguito della squadra ci saranno anche undicimila catanzaresi allo stadio.

“Non è il numero di tifosi che sono sugli spalti a determinare il risultato, altrimenti potremmo stare a casa visto che loro saranno sicuramente di più, visto che giochiamo a Catanzaro. In partite come queste contano molto i giocatori di qualità che si esaltano a giocare gare così. Sono diciassette anni che giochiamo in categorie diverse, non abbiamo un giocatore che è qui da 18 anni”.

Il Crotone

“Arriviamo a questo derby sereni, consapevoli di cosa possiamo fare, con il massimo rispetto del Catanzaro che ha dimostrato di essere non una grande squadra ma una grandissima squadra. Però noi sappiamo cosa dobbiamo fare, sempre con la massima umiltà, però ci arriviamo molto bene. Abbiamo preparato la gara molto bene, ci arriviamo anche dal punto di vista nervoso molto bene, avremo anche un seguito di tifosi importante che sarà lì a incitarci. Incontriamo una squadra che ha dimostrato di che pasta è fatta, ma ho grandissima fiducia nei miei giocatori che, in più riprese, mi hanno dimostrato di essere uomini e uomini per bene”.

Entrambe le squadre arrivano anche dall’impegno infrasettimanale in Coppa Italia, in cui entrambe hanno superato il turno.

“La Coppa Italia ci è servita per avere le idee più chiare. Sono partite importanti proprio per questo. Far mettere minutaggio nelle gambe a chi non ha avuto molto spazio in campionato, così da avere l’opportunità di poter fare più scelte. Abbiamo avuto questo intermezzo, ma da subito dopo la partita di Coppa, già negli spogliatoi ci siamo detti arriva il Catanzaro, una partita di cartello. Ci sono tutti i presupposti per fare una bella partita”.

Per domani, l’allenatore rossoblù ha convocato 24 giocatori, mancano solo l’infortunato Carraro e lo squalificato Cuomo.

“Awua ha recuperato bene la botta presa contro il Picerno, Bove sta bene. Ci mancano solo Carraro che è come se non l’avessimo mai avuto e Cuomo che ha rimediato questi due cartellini gialli su cui non voglio più tornare. Il resto della squadra sta bene ed è pronta per la partita”.

Il Confronto

Domani partita diversa rispetto alle altre, si scontrano due squadre che sono abituate a fare la partita. Due squadre simili da questo punto diverso ma anche diverse.

“Sono diverse nei singoli e nelle individualità. Sono squadre diverse anche come sviluppano il gioco. Noi abbiamo cominciato questo percorso tre mesi fa cambiando molti giocatori e cambiando soprattutto l’assetto: il Crotone era anni che giocava con la difesa a tre o a cinque. Il Catanzaro, invece, nonostante i diversi allenatori avuti, sono anni che gioca con lòa difesa a tre. Però sono simili perchè hanno giocatori bravi ed esperti, entrambe vogliono comandare la partita, come tutte le grandi squadre. Sono due tra le cinque sei squadre top del campionato.

Saranno importanti i duelli, chi avrà supremazia nei duelli, avrà più possibilità di far sua la partita. Questo è il succo della partita di domani. Noi conosciamo loro, loro conoscono noi, e poi ci sono i veri interpreti della partita che sono  i giocato. Chi avrà più capacità di stare dentro la partita avrà più possibilità di spuntarla alla fine.”.

Giatur

 


[maxbutton id="2"]
CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

CLASSIFICA SERIE C

SONDAGGIO

ALTRO IN CAMPIONATO