Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

CAMPIONATO

#CatanzaroCrotone 2-0 | Le pagelle: Partita decisa dalle occasioni, ma i rossoblù ci mettono la loro

Michele Affidato- Banner News

#CatanzaroCrotone | Derby amaro per i colori rossoblù: una sconfitta che pesa il doppio, non solo aumenta la distanza dai giallorossi ma il Pescara, vincendo contro il Gelbison, si prende il secondo posto. Crotone, quindi, sconfitto e per la prima volta terzo, un derby perso,uno scontro diretto perso, ed i soliti torti arbitrali che aumentano amarezza e rabbia.

Le Pagelle di Giatur

Branduani 5,5 – Era la sua partita, l’ex odiato ma non rimpianto o forse troppo rimpianto, ha sentito troppo la pressione. Sui due gol non ha colpe ma è sembrato poco reattivo. Nostalgia canaglia

Calapai 5,5 – Ha un avversario tosto davanti e qualche volta va in difficoltà, lotta e non demorde mai, ma non riesce mai ad esprimersi. Sconnesso

Golemic 6 – Resiste fino alla fine. Il capitano si fa sentire in campo e sugli avversari, ma ogni tanto predica nel vuoto. Baluardo

Bove 5,5 – Lotta su tutti i palloni e difficilmente viene superato. Ha il difficile compito di sostituire Cuomo, la volontà c’è ma anche la differenza. Guerriero

Mogos 5 – Nella difesa rossoblù è quello che soffre di più, meglio nelle puntate offensive, ma dietro non si può vedere. Disorientato

Awua 5 – Troppo impreciso soprattutto in fase di ripartenza, e in una partita così gli errori vanno ridotti al minimo. Confuso e infelice

Giannotti (dal 73′) 5,5 – Avrebbe dovuto aiutare a dare ordine ma si perde tra tensione e delusione. Si può dare di più

Petriccione 6 – Messo davanti la difesa a fare da play ma si deve adattare anche a fare filtro, e lui lo fa con dedizione e grinta. Insostituibile

Tribuzzi 5,5 – Non è la sua migliore partita anche perché è marcato a vista e raddoppiato all’occorrenza, peccato per quel gol regolarissimo annullato. Fantasia annullata

Rojas (dal 73′) s.v. – Entra e esce senza nemmeno una goccia di sudore. Porta girevole

Bernardotto (dal 82′) 5,5 – Entra quando ci dovrebbe essere il pressing finale, sgomita e lotta ma l’unica conclusione arriva al 94esimo. Lottatore part time

Kargbo 5,5 – Triplicato, malmenato, atterrato, hanno impedito in tutti i modi di farlo giocare e ci sono riusciti anche perché lui lotta sempre solo senza mai chiedere l’aiuto dei compagni. Spirito indomito ma solitario

Vitale (dal 55′) 5,5 – Fa la sua parte e anche in modo diligente, ma manca quel qualcosina in più che esce da dentro, eppure a lui il carattere non è mai mancato. Timido diligente

Gomez 5,5 – Il suo lo fa e lo fa anche bene, peccato per l’occasione sciupata per troppa fretta sullo zero a zero che avrebbe potuto cambiare la partita. Sciupone decisivo

Chiricò 6 – Sarà sempre il nemico numero uno, anche quando incontreremo le “grandi” e la doppia marcatura è oramai immancabile, ma quando si libera il Crotone si illumina. Nemico Pubblico triplicato

 

Il Mister

Lerda 5,5 – Forse ieri, soprattutto nei minuti finali, serviva un po’ più di freddezza, ma lui è fatto così, si scalda, si infiamma e non le manda mai a dire. Scontroso passionale

 

L’Arbitro

Monaldi di Macerata 4 – Un gol assurdamente annullato, espulsione di Iemmello (secondo giallo non pervenuto su un eclatante quanto ripetuta perdita di tempo) non pervenuta, espulsione di Sounas (già ammonito fa un fallaccio da arancione) non pervenuta. Basterebbe questo per capire come il fischietto marchigiano ha falsato la partita. Inadeguata malafede

 

 


[maxbutton id="2"]
CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

CLASSIFICA SERIE C

SONDAGGIO

ALTRO IN CAMPIONATO