Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

CAMPIONATO

#CagliariCrotone 4-2 I Sardegna ancora tabù per un Crotone troppo ingenuo

Altra bella prestazione dei rossoblu che pagano i troppi errori, decisivo quello di Cigarini (espulso)
Michele Affidato- Banner News

E siamo giunti alla quinta giornata di questo strambo campionato con il Crotone impegnato alla Sardegna Arena contro il Cagliari.
Nelle prime due trasferte (Genoa e Sassuolo), la squadra di Stroppa ha preso quattro gol a partita, ma dopo il pareggio casalingo contro la Juventus, i rossoblu hanno preso coscienza della propria dimensione ed oggi potrebbero invertire questo trend negativo.
Stroppa cambia due giocatori rispetto a sette giorni fa. In difesa si rivede Golemic al centro al posto di Marrone, che si accomoda in panchina, mentre a centrocampo ci sarà l’esordio stagionale di Benali che gioca al posto di Vulic. Conferma per Molina a mezzala mentre le fasce vengono affidate a Pereira e Reca. In attacco Messias e Simy, con il brasiliano in cerca del suo primo gol nella massima serie. A centrocampo regia affidata a Cigarini che a Cagliari ha lasciato un bellissimo ricordo.
Di Francesco conferma il Cagliari vittorioso a Torino con il suo 4-2-3-1. Godin recuperato in difesa, Marin e Rog sono la diga a centrocampo, mentre Nantes, Joao Pedro e Sottil che operano a supporto dell’unica punta: Simeone.
Oggi ultima giornata con il pubblico presente allo stadio, visto che il DPCM appena firmato dal premier Conte prevede stadi chiusi almeno fino al 24 novembre.
Crotone in maglia bianca, mentre il Cagliari sua la tradizionale casacca metà rossa e metà blu.
La partita comincia con il Cagliari subito in avanti e già pericoloso al secondo minuto con Joao perdo che non impatta bene di testa un bel cross di Sottil.
Al settimo Cagliari di nuovo pericoloso. Molina perde palla malamente a centrocampo, palla immediatamente lunga per Simeone, Golemic anticipa la scivolata invece di attendere e l’argentino si presenta solo davanti a Cordaz, per fortuna del Crotone, lupetto recupera e salva la sua difesa.
All’undicesimo il Crotone mette il naso fuori la propria metà campo, con una bell’azione sulla sinistra conclusa con un tiro da fuori di Benali, controllato a terra da Cragno.
Passano cinque minuti e il Crotone va vicinissimo al gol. Pereira trova Messias in area, il brasiliano si presenta davanti a Cragno ma il tiro è debole e il portiere sardo ha vita facile.
Al 19esimo grande giocata di Simy che da fermo prova il tiro a giro sul secondo palo, ma la palla si perde di pochissimo fuori.
I pitagorici sembrano aver preso le misure ai sardi e riescono a cominciare a fare il loro classico gioco.
Al 21esimo il Crotone passa in vantaggio. Molina apre per Reca che si libera di Zappa e crossa rasoterra per Messias che di prima la gira nell’angolo dove Cragno non può arrivare.
Passano cinque minuti e Lykogiannis inventa una grande punizione sulla quale Cordaz non può nulla, ed il Cagliari pareggia.
Al 35esimo il Cagliari passa in vantaggio. Godin trova Joao Pedro sulla trequarti, palla filtrante per Simeone che si presenta solo davanti a Cordaz e insacca.
Crotone immeritatamente in svantaggio e Cagliari che si muove sull’onda dell’entusiasmo.
Passano due minuti e Simy si divora il gol del pareggio. Molina crossa in area, e Simy solo davanti a Cragno sbaglia la conclusione buttando la palla fuori.
Passa un minuto ed è di nuovo Simy ad essere pericoloso, ruleta al limite dell’area, passo e tiro, ma la palla è centrale e Cragno può bloccare a terra.
Il Crotone continua a premere e mette in forte difficoltà i sardi che si chiudono dietro.
Al 43esimo il Crotone pareggia. Reca batte un fallo laterale direttamente in area, la difesa sarda respinge corto, Molina la prende al volo da fuori area e insacca lasciando Cragno di stucco.
Sembra che il primo tempo debba finire così, ma al 45esimo Cigarini perde una brutta palla sulla treqaurti, e Sottil trova la giusta incornata su un bel cross di Zappa.
Solo il tempo di battere la palla al centro e il signor Di Martino manda tutti negli spogliatoi.
Mastica amaro mister Stroppa mentre entra negli spogliatoi.
Una bella prima frazione, molto aperta, con il Crotone che ha fatto più la partita, ma che ha pagato amaramente degli errori sulla trequarti. I rossoblu pitagorici hanno tenuto molto di più la palla e creato diverse occasioni, ma che non ha saputo controllare il ritorno dei sardi, fortunati nella rete del pareggio che, difatti, ha cambiato totalmente il verso della partita fino a quel punto totalmente in controllo del Crotone.
Ora mister Stroppa dovrà mettere un po’ d’ordine tra i suoi ed evitare soprattutto cali di tensione, anche naturali dopo aver preso gol al 45esimo.
La ripresa comincia con gli stessi ventidue del primo tempo.
Al terzo minuto del secondo tempo, Cigarini un po’ ingenuamente prende il suo secondo giallo e lascia la squadra in dieci.
Stroppa arretra Messias a mezzala e mette Benali in cabina di regia davanti la difesa, lasciando Simy a reggere il peso dell’attacco da solo.
Il Cagliari preme per cercare di chiudere la partita e in due minuti a due occasioni, la prima con Simeone che gira una bella palla di Joao Pedro ma la mira è sbagliata e poi con Nandez che trova un Cordaz pronto alla respinta.
Il Crotone soffre anche perchè non riesce subito a riorganizzarsi.
Mister Stroppa prova a cambiare e inserisce Vulic e Rispoli per Reca e Molina.
Al 63esimo Messias ci prova da lontano, ma la palla termina fuori, cambio di fronte ed è Nandez che prova il tiro a giro e Cordaz risponde alla grande volando a togliere la palla dal sette.
Il Crotone è in difficoltà ma ha tanta personalità e al 73esimo va vicino al pareggio con Rispoli liberato da un bel tacco di Vulic, ma la conclusione del laterale pitagorico si perde a lato di poco.
Stroppa prova a mischiare le carte e inserisce Crociata al posto di Pereira con Messias che si sposta a tutta fascia.
All’80esimo Simy si libera in area con una finta di corpo eccezionale ma il tiro trova un grande Cragno che salva la sua porta.
Di Francesco capisce che può rischiare e inserisce Pavoletti al posto di Simeone per tenere la squadra alta.
All’84esimo momento di suspence, Joao Pedro mette la palla dentro sfruttando una corta respinta di Cordaz su colpo di testa di Pavoletti, il gol viene prima annullato ma dopo l’intervento del Var viene assegnato, determinando, difatto, la fine della partita.
Un vero peccato prendere questo gol proprio nel momento in cui si era sfiorato il pareggio con Simy, che al 90esimo lascia il posto a Riviere.
Di Martino assegna quattro minuti di recupero.
La partita finisce così con questa brutta sconfitta, determinata, probabilmente, dall’espulsione di Cigarini, ma che comunque lascia il campo con onore.
La squadra di Stroppa ha fatto un buon primo tempo, macchiato dai soliti errori che i rossoblu pagano subito amaramente. Buona la qualità del gioco espressa ma non riuscire a gestire la partita, ne il primo vantaggio ne tantomeno il pareggio al 43esimo, ha vanificato tutti gli sforzi fatti.
Nel secondo tempo da sottolineare solo la tenuta nervosa e la voglia di fare gioco che è rimasta anche dopo l’ingenuità di Cigarini, che chiaramente non sarà presente sabato prossimo nella difficile sfida casalinga contro l’Atalanta di Gasperini.
Giatur

Tabellino:

CAGLIARI (4-2-3-1):
Cragno; Zappa (Faragò 88′), Godin, Walukiewicz, Lykogiannis (Klavan 81′); Marin (Oliva 88′), Rog; Nandez (Ounas 74′), Joao Pedro, Sottil; Simeone (Pavoletti 81′).
A disp.: Aresti, Vicario, Tripaldelli, Caligara, Klavan, Tramoni, Pisacane, Oliva, Faragò, Cerri, Pavoletti, Ounas.
All. Di Francesco

CROTONE (3-5-2):
Cordaz; Magallan, Golemic, Luperto; P.Pereira (Crociata 77′), Molina (Vulic 62′), Cigarini, Benali, Reca (Rispoli 62′); Messias, Simy (Riviere 90′).
A disp.: Festa, Crespi, Cuomo, Crociata, Siligardi, Rispoli, Marrone, Petriccione, Vulic, Eduardo, Riviere.
All. Stroppa

Marcatori: Messias (CR) 21′; Lykogiannis (CG) 35′; Simeone (CG) 35′ ; Molina (CR) 43′; Sottil (CG) 45′; Joao Pedro (CG) 84′.

Ammoniti: Cigarini (CR) 17′; Marin (CG) 31′; Magallan (CR) 53′; Lykogiannis (CG) 66′; Benali (CR) 91′.

Espulsi: Cigarini (CR) 48′.

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Anti incendio – Laterale

Trony Laterale – Scad. 29/09/2022

Io bimbo – Laterale/Smartphone
Michele Affidato – Banner laterale
Poerio Centro Revisioni – Laterale
Catrol

ALTRO IN CAMPIONATO