Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

CAMPIONATO

Basta calcoli, ora serve solo la vittoria per alimentare ancora un sogno salvezza

Michele Affidato- Banner News

Il Crotone torna in campo per riaccendere la speranza in una salvezza che assomiglia sempre di più ad una chimera. L’ultima spiaggia è ormai solo un ricordo e sembra che l’ambiente rossoblu si sia attaccato strenuamente al fattore matematica, che, ad oggi, non condanna ancora la squadra di mister Nicola. Contro la Fiorentina ci si aspetta una prova d’orgoglio, perchè al di là delle dichiarazioni e soprattutto dell’alzata di scudi contro i torti arbitrali, ora deve parlare il campo. È vero che i rossoblu non escono mai dal terreno di gioco con la coda tra le gambe, ma quasi sempre con la testa alta di chi sa che ha dato tutto ed è stato condannato soltanto da episodi, ma questo non basta più. Occorre fare punti e punti pesanti per “far paura” ad un campionato che sembra già stato scritto prima del suo inizio. Non ci sono più tattiche, pretattiche, schemi e controschemi, occorre solo buttarla dentro ed evitare di prendere gol. Più o meno come quando eravamo bambini e si giocava per strada, dove non contava la classifica, non importava tenere l’orecchio sulla radiolina (oggi l’occhio sul proprio cellulare) per sapere cosa avevano fatto le altre squadre. Così come allora conta solo fare un gol più degli avversari, per tornare a casa soddisfatti e poter pensare liberamente alla prossima partita. Ecco i rossoblu devono tornare ad essere ragazzi di strada, con le ginocchia sbucciate e la maglia sudata. Così facendo anche il pubblico, i tifosi che cantano per tutta la durata della partita, comunque andrà, saranno orgogliosi di questa squadra. Non servono, quindi, più calcoli ma solo vittorie a cominciare da domani contro la Fiorentina, una squadra che verrà a Crotone per rilanciarsi in chiave europea convinta, magari, di farsi una bella passeggiata in riva allo Ionio. Per la sfida contro i viola, mister Nicola ha rischiato di perdere il giocatore più motivato, Capezzi infatti, in questi giorni ha lavorato a parte, ieri si è riunito al gruppo, ma solo domani, nell’allenamento di rifinitura, si potrà capire se è arruolabile o meno. La buona notizia arriva dalla difesa: rientrano Ferrari e Rosi che ritroveranno la ropria maglia da titolare. Anche Claiton è perfettamente recuperato e ritorna tra i convocati. Nove undicesimi della squadra, quindi, sono già scuri, con Cordaz in porta, difesa a quattro con Rosi e Martella sulle due fasce e Ferrari e Ceccherini coppia centrale. A centrocampo ritroveremo Stoian a sinistra e Rohden a destra, accanto a Crisetig, a cui è affidata la cabina di regia, uno tra Capezzi e Barberis. Il secondo dubbio riguarda in attacco, la spalla di Falcinelli. Trotta, Tonev, Acosty e Simy si giocano una maglia da titolare, a Nicola l’ardua scelta.
Giatur

www.ilrossoblu.it

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Anti incendio – Laterale

Trony Laterale – Scad. 09/10/2022

Io bimbo – Laterale/Smartphone
Michele Affidato – Banner laterale
Poerio Centro Revisioni – Laterale
Catrol

ALTRO IN CAMPIONATO