Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

Amarcord

Amarcord | Jaroslav Sedivec: «Conservo un forte legame con la città di Crotone»

Michele Affidato- Banner News

Amarcord | Una militanza tra le fila del Crotone durata due stagioni, un bottino finale che recita 12 reti portate a segno in 64 presenze. Uno dei protagonisti delle stagioni di cadetteria 2005-2006 e 2006-2007 della squadra rossoblu è stato senza dubbio l’attaccante Jaroslav Sedivec, nativo della Repubblica Ceca che in Calabria ha vissuto bei momenti che rimangono ancora a distanza di alcuni anni in modo indelebile nei suoi ricordi.

«Conservo ricordi bellissimi, anche perchè il primo anno ho giocato tanto. Il Crotone aveva già fatto bene. Erano stati fatti alcuni acquisti con i quali arrivai io dal Perugia e un altro elemento come Jeda. Calcisticamente il primo anno sotto la guida di Gasperini è stato una delle mie stagioni migliori, giocavamo davvero bene, ci siamo divertiti perchè c’era una bella squadra e abbiamo rappresentato una sorpresa nel campionato».

Cosa ricordi del tuo arrivo in città?

«Sono arrivato da Perugia, ricordo ancora la presentazione fatta sul lungomare. Sono venuti a prendermi e ho disputato subito la partita in Coppa Italia contro il Torino, gara nella quale sono riuscito a fare gol. La prima è stata un’annata positiva e molto bella».

Dodici le reti siglate col Crotone, quale conserva ancora nei suoi ricordi in modo particolare?

«Come detto, anche giustamente, la mia prima rete in rossoblu e poi penso anche quella fatta nel “derby” contro il Catanzaro dove fece gol Giorgio Corona, poi arrivò la mia marcatura ed infine ancora una volta una rete nostra con Graziano Pellè. Un derby rimane sempre un derby e diciamo che ho avuto la fortuna di fare una rete in una gara cosi speciale».

Come giudica l’approdo in Serie A del Crotone?

«Seguo sempre le piazze dove ho giocato e soprattutto dove ho lasciato un bel ricordo, tra queste senza dubbio c’è Crotone dove ancora oggi sento l’affetto della gente con alcuni tifosi che mi scrivono sempre. Sono rimasto veramente felice della promozione in Serie A, un vero e proprio “miracolo sportivo».

Ora, però le difficoltà della cadetteria con una salvezza difficile.

«Si, non mi aspettavo il Crotone in quella posizione. Sicuramente ci saranno state più componenti che non hanno girato come si pensava. Mancano però gare, tutto può succedere. Il Crotone ha insegnato che i miracoli esistono…».

Un ricordo indelebile quello dei tifosi rossoblu…

«Porto con me un bel ricordo, in due anni sono stato sempre accolto bene, anche nel secondo anno nonostante le cose andassero male io venivo accolto sempre bene dalla gente di Crotone. Quell’anno, il secondo della mia militanza, feci in totale trentanove partite e alla fine sono stato abbastanza apprezzato dai tifosi, quando ci siamo ritrovati l’anno dopo in c1 in sede di ritiro, ho potuto vedere la tristezza nei loro occhi perchè la società mi stava per vendere».

Ancora oggi capita di parlare di Crotone.

«Sicuramente. Posso dire che nella mia carriera sono rimasto legato a tre squadre: il Crotone, il Catania e il Perugia. Ovviamente a Crotone ho giocato con una squadra che era alle prima apparizioni in Serie B, ma l’ambizione era tanta così come la voglia di vincere».

 L.V

La rosa della stagione 2005- 2006

Dei (p), Soviero (p); Alioui (d), Angelo (d), Scardina (d), Rossi (d), Puleo (d), Konko (d), Scarlato (d), Maietta (d), Borghetti (d), Paschetta (d); Cardinale (c), Giuliano (c), Piocelle (c), Gentile (c), Galardo (c), Juric (c), Ciarcà (c), Paquito (c), Nocerino (c); Pellè (a), Russo (a), Tarantino (a), Sedivec (a), Guzman (a), Turano (a), Jeda (a), Ghezzal (a).

Una delle formazioni della stagione 2005 – 2006

 

 

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Trony Laterale – Scad. 25/05/2022

Io bimbo – Laterale/Smartphone
Michele Affidato – Banner laterale
Poerio Centro Revisioni – Laterale
Catrol

ALTRO IN Amarcord