Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

CAMPIONATO

«Abbiamo il diritto di continuare a crederci»: così Barberis sul match di domani

Michele Affidato- Banner News

E’ un Andrea Barberis motivato e con la testa concentrata sulla importante sfida di Pescara quello che si presenta in conferenza stampa pre-gara. «Penso sia sotto gli occhi d tutti che con le ultime prestazioni ci siamo guadagnati il diritto di continuare a crederci, o per lo meno, a provare a raggiungere questo obiettivo». L’avversario che si troverà davanti il Crotone, ha già fallito l’obiettivo stagionale, una sfida che sembra abbordabile ma contro un’avversario che non andrà preso sottogamba. «A prescindere dalla loro retrocessione, le squadre di Zeman hanno sempre come caratteristica la spregiudicatezza – ha fatto notare il centrocampista – è una partita che da questo punto di vista non sarà da sottovalutare; se si pensa di andare la contro una squadra retrocessa, pensando che ci possano regalare qualcosa, facciamo un errore che rischia di farci sbagliare il match». Potrebbe ritagliarsi un ruolo da protagonista il calciatore rossoblu che potrebbe fare parte dell’undici titolare. «L’obiettivo è sempre quello di continuare a migliorarsi, poi di giornata in giornata si faranno i conti». Sulla eventuale difficoltà mentale riscontrata in settimana, in avvicinamento ad una sfida contro un’avversario di basso profilo, Andrea Barberis esclude cali di concentrazione in modo categorico. «Non possiamo pensare di preparare le partite in base alla grandezza della squadra avversaria, dobbiamo preparare ogni incontro basandoci sul nostro obiettivo finale che è quello di fare più punti possibili e di raggiungere questa salvezza». Un match che vedrà per l’occasione alcune assenze nella squadra che partirà alla volta di Pescara, una situazione che non sembra preoccupare l’atleta rossoblu. «Quelli che mancheranno saranno senza dubbio giocatori importanti per la nostra squadra, – continua il centrocampista del Crotone – però dobbiamo ragionare come gruppo e sicuramente chi li sostituirà farà un’ottima partita e ci darà una mano; come detto ad inizio anno, siamo un gruppo forte e unito nel bisogna ragionare da collettivo». Una crescita esponenziale vissuta durante l’arco di un campionato apparso subito in salita. «Ci sta che ci sia un periodo di ambientamento ad inizio anno ero un’esordiente, il mister mi ha utilizzato meno anche se ha sempre avuto grande fiducia in me; penso di essere cresciuto abbastanza – ha proseguito il numero 18 rossoblu – ma non sono io a dovere dirlo, mi sento la fiducia addosso, e di questo ne sono contento». Quella di Pescara risulta essere l’ennesima gara che verrà disputata all’Adriatico dopo i diversi match casalinghi svolti dalla squadra a causa dei ritardi legati ai lavori prolungatisi nel tempo dello Scida. «Un campo che conosciamo sicuramente più di altre squadre, questo potrebbe essere un vantaggio che potremo portare dalla nostra parte». Si è affrontata anche la tematica legata alla volata salvezza che sembra infiammare il finale di stagione in fondo alla classifica. «Non mi sarei mai aspettato il Genoa in questa situazione di classifica, sopratutto alla luce dell’ottima prima parte di campionato, i liguri hanno avuto un calo e vari fattori si sono sommati tra di loro portando a questa attuale situazione, mi dispiace molto per mister Juric che tiene molto al Genoa e alla sua città; noi però dovremo pensare alla nostra salvezza – ha concluso il centrocampista – un risultato che sarebbe importantissimo».

www.ilrossoblu.it

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Anti incendio – Laterale

Trony Laterale – Scad. 29/09/2022

Io bimbo – Laterale/Smartphone
Michele Affidato – Banner laterale
Poerio Centro Revisioni – Laterale
Catrol

ALTRO IN CAMPIONATO